Prezzi pazzi in Croazia dopo l'arrivo dell'euro. Ispettori nei negozi

Access to the comments Commenti
Di Gianluca Martucci
Prezzi all'insù in Croazia dopo l'adozione dell'euro come moneta legale
Prezzi all'insù in Croazia dopo l'adozione dell'euro come moneta legale   -   Diritti d'autore  euronews

A meno di un mese dall'ingresso nell'eurozona e dall'abbandono della kuna in Croazia sono sempre maggiori le lamentele di chi crede che il passaggio alla nuova moneta abbia offerto ai commercianti l'occasione per aumentare i prezzi dei beni ora valutati in euro.

Alcuni esperti sostengono che i negozi stiano arrotondando i prezzi denominati in euro o aumentando improvvisamente i prezzi fino al 50%, anziché limitarsi a convertire i prezzi utilizzando il tasso di conversione designato di 7,53 kune per 1 euro.

Appena uscita da un negozio Jasna è stupita. "Tutto è aumentato", dice. E poi si chiede: "Ma cosa possiamo fare?". Damar, che fa il pensionato, è incredulo: "Siamo al 10% o 20% in più dei prezzi di prima".

Ma i commercianti si tirano fuori da ogni polemica e addebitano la questione all'inflazione, il governo si è schierato apertamente con i cittadini e ha annunciato misure per combattere l'aumento dei prezzi, tra cui l'invio di ispettori nei negozi e nei fornitori di servizi.

Alle grandi catene di vendita al dettaglio è stato chiesto di comunicare i prezzi di ogni singolo prodotto su base bisettimanale. Dopo aver controllato circa mille negozi nelle due settimane precedenti, l'ispettorato dello Stato ha riscontrato aumenti di prezzo ingiustificati in circa un quarto degli stabilimenti, comminando più di 240 multe. 

Ma la tedenza dei prezzi all'insù sta colpendo tutti i settori. Tutte e tre le principali telecomunicazioni hanno annunciato che aumenteranno i prezzi a febbraio e i media locali hanno riferito che anche le banche intendono aumentare i tassi di interesse per i nuovi mutui. 

E poi c'è chi sostiene che il problema sia solo psicologico. Come avviene ogni volta che un nuovo Stato dell'Ue aderisce alla moneta unica, anche in Croazia molti cittadini confrontano i prezzi attuali con le cifre che si trovavano nei negozi prima del 1° gennaio. Zeljka, una pensionata, dice che la valutazione è esagerata.