Duda: "Alleati forniscano carri armati all'Ucraina"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  AP/Russian Defense Ministry Press Service

Le truppe ucraine si preparano per il combattimento ravvicinato con le Forze russe vicino Bakhmut.

I combattimenti intorno alla città orientale rimangono intensi, con entrambe le parti determinate a mantenere la posizione.

Per avanzare, l'Ucraina ha un disperato bisogno di carri armati, che il Regno Unito ha poc'anzi annunciato che invierà.

La Polonia è pronta a inviare uno squadrone di carri armati Leopard 2 di fabbricazione tedesca, ma ha bisogno dell'approvazione di Berlino.

Intervenendo a una tavola rotonda al World Economic Forum a Davos, Andrzej Duda, presidente della Polonia, ha detto di sperare che alcuni alleati dell'Ucraina, compresa la Germania, forniscano carri armati a Kiev.

AP/Russian Defense Ministry Press Service
AP PhotoAP/Russian Defense Ministry Press Service

"La Germania fa parte dell'alleanza Nato - dice Duda - e se c'è un momento in cui gli alleati debbono essere pronti a dare i loro carri armati all'Ucraina è questo.

La pressione della scena politica e dell'opinione pubblica tedesca sta diventando sempre più forte, spero che questi elementi si traducano in una decisione molto, molto necessaria".

Un altro tipo di intervento internazionale nella guerra è in corso presso gli impianti nucleari ucraini.

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica delle Nazioni Unite è stata finalmente in grado di inserire esperti in tutti i siti per garantirne la sicurezza.

"Lasciamo ora un gruppo di esperti che staranno qui stabilmente - dice Rafael Grossi, direttore generale dell'AIEA - lavorando fianco a fianco mano con gli ucraini per facilitare il supporto tecnico, la consegna delle attrezzature, per assicurarci che tutte queste strutture così importanti per il Paese, specialmente in questo momento molto difficile, possano continuare a funzionare normalmente senza alcun problema".