Migranti: volontario Cri, 'molto provati sulla Ocean Viking'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Marco salito a bordo ad Ancona, consegnate coperte e scarpe
Marco salito a bordo ad Ancona, consegnate coperte e scarpe

(ANSA) – ANCONA, 11 GEN – Molti migranti senza scarpe e
calzini, con maglioni legati ai piedi per proteggersi gli arti
dal freddo pavimento bagnato della nave sulla quale erano
“ammassati, infreddoliti, tremolanti e provati” anche dal mal di
mare sofferto durante il lungo tragitto in Adriatico tra onde
molto alte. Queste le condizioni dei 37 naufraghi, tra i quali
due donne, giunti ieri sulla banchina 22 del porto di Ancona a
bordo della Ocean Viking, nella testimonianza all’ANSA di Marco,
uno dei volontari della Croce Rossa Italiana saliti a bordo ieri
sera per supportare il lavoro dei sanitari, per assistere i
migranti e consegnare indumenti, scarpe, coperte per
riscaldarsi, durante i tamponi e gli altri accertamenti, prima
di essere rifocillati a terra e del trasferimento in centri di
accoglienza temporanea nelle Marche. I minori sono accolti in
una struttura gestita dalla Caritas a Senigallia. Diverse le
istituzioni e associazioni che hanno assistito i migranti nelle
varie fasi. Dopo i primi momenti di ‘diffidenza’ nei confronti dei
volontari, racconta all’ANSA Marco, l’atmosfera si è
“scongelata” quando è iniziata la “consegna del materiale per
riscaldarsi, le coperte ‘metalline’ sintetiche, gli scaldamani e
soprattutto le scarpe”. I migranti “si sono un po’ sciolti,
hanno iniziato a sorridere, a ringraziare anche con il pollice”.
Le iniziali difficoltà a interfacciarsi con i naufraghi, precisa
il volontario Cri, sono state subito superate “grazie al fatto
che il personale di bordo aveva creato un bel legame con loro e
si riusciva a comunicare con qualcuno dei migranti che parla
inglese”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.