EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

New York: il "Good Riddance Day" ha spazzato via tutte le cose brutte del 2022

Il 2022 è ormai vicino allo striscione d'arrivo. (New York, 28.12.2022)
Il 2022 è ormai vicino allo striscione d'arrivo. (New York, 28.12.2022) Diritti d'autore Bebeto Matthews/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Bebeto Matthews/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.
Di Cristiano TassinariEuronews World
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il "Good Riddance Day" si è celebrato a New York, come ogni 28 dicembre. Centinaia di persone si sono messe in fila a Times Square per dire "buon viaggio" all'anno 2022. Una festa non ufficiale di "Liberazione" dall'anno che sta per finire, molto apprezzata dai newyorkesi, organizzata da 16 anni

PUBBLICITÀ

Il "Good Riddance Day" si è celebrato a New York, come ogni 28 dicembre, da 16 anni a questa parte.

Centinaia di persone si sono messe in fila, nella centralissima Times Square, per dire "buon viaggio" all'anno 2022.

Una bella giornata di sole, lontana anni luce dal maltempo che, nei giorni scorsi, ha seminato morte e distruzione proprio nello Stato di New York, a Buffalo in particolare. 

Una festa non ufficiale di "Liberazione" dall'anno che sta per finire, molto apprezzata dai newyorkesi, organizzata dal 2007 dall'Associazione dei commercianti di quartiere "Times Square Alliance".

Ai partecipanti è stato chiesto di cosa volevano sbarazzarsi nell'anno nuovo, hanno dovuto strappare vecchie pagine e documenti e, tra le prove previste, anche completare un percorso a ostacoli, simbolo di quelli veri superati durante il 2022.

Un momento di festa e, al tempo stesso, di riflessione, In cui ognuno ha chiesto il meglio per sè, per l'anno prossimo. 

È una sorta di catarsi di gruppo, che molti hanno descritto come un modo per essere consapevoli delle cose che vogliono cambiare nel nuovo anno. E nelle loro vite.

Bebeto Matthews/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.
Anne Sornum, una donna danese, si augura che "i miei due tumori del 2022 finiscano bene". (new York, 28.12.2022)Bebeto Matthews/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.

Jacob Persily, 28 anni, Direttore dei servizi di volontariato in un ospedale del New Jersey: “Lavoro in un ospedale, sono passati tre lunghi anni e vogliamo farla finita con la pandemia. Vogliamo che le persone indossino le mascherine, vogliamo che tutti facciano i vaccini e vogliamo andare avanti con le nostre vite".

Mala Dugar, pensionata: "Nel 2022 ci sono state tante malattie, tanta disinformazione, tanta rabbia e odio reciproco. Non mi è piaciuto per niente!"

Cedric Jean-Louis, 19 anni, studente di design industriale: "Ci stiamo sbarazzando di un anno di guerra, Ucraina contro Russia... Io vorrei saltare i prossimi sei mesi, per vedere come va dopo. E per ridurre le morti delle celebrità...".

Il "Good Riddance Day" si basa su una tradizione latino-americana in cui si bruciano i brutti ricordi e le esperienze negative dell'anno che sta per finire. I newyorkesi, di solito, scrivono ciò che vogliono dimenticare e poi lo distruggono in un gigantesco distruggi-documenti, ma il "Good Riddance Day" è più divertente e...liberatorio.

Basterà per un 2023 pieno di cose belle?

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

A New York il giorno dei buoni propositi

Tutto il brutto del 2014 nel pattume a Time Square

Trump colpevole per i pagamenti a Stormy Daniels: prima condanna a un ex presidente, pena a luglio