Ucraina: esplosioni in centro a Kiev, 3 morti

Kiev
Kiev Diritti d'autore Andriy Andriyenko/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Andriy Andriyenko/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La città è stata colpita con droni, suona l'allarme antiaereo nella capitale ucraina; colpiti anche quartieri centrali, lo comunica il sindaco

PUBBLICITÀ

Di prima mattina colpita la capitale ucraina, 3 le vittime. Suona l'allarme aereo e si resta nei rifugi. Il sindaco Vitali Klitschko afferma che anche quartieri centrali come Chevtchenko sono stati bersagliati. L'attacco è stato perpetrato con droni kamikaze, come ha scritto su Twitter lo stesso Klitschko pubblicando la foto di drone esploso. Diversi media riportano in totale nove esplosioni, alcuni edifici residenziali sono tra gli obiettivi colpiti, ma l'attacco avrebbe interessato anche l'aerea della stazione centrale e l'ufficio centrale della compagnia energetica nazionale ucraina Ukrenergo. 

Dopo le 5 di stamattina è stato attaccato con missili il villaggio di Romensky, nella città di Sumy. Il capo dell'amministrazione generale Dmytro Zhivytskyi ha detto che ci sono vittime. Anche la periferia di Zaporizhzhia si è svegliata al suono dei bombardamenti russi.

Continua a essere caldo il fronte orientale nel Paese, dove si combatte nelle regioni di Donetsk e Luhansk, in particolare nei pressi delle città di Bakhmut e Soledar. È qui, nel Donbass, che un foreign fighters italiano ingaggiato dai russi, è morto in un combattimento. Aveva 28 anni.

Nel suo consueto videomessaggio serale il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che la Russia sta usando tutti i mezzi per attaccare, servendosi di duemila prigionieri russi arruolati come mercenari, a cui viene promessa un'amnistia. 

Il giallo sulla morte dell'ufficiale russo

Sul fronte russo, mentre tra i soldati reclutati dopo la mobilitazione generale è diffuso il malumore per le condizioni critiche di ingaggio e la pessima logistica, si registra la morte del responsabile della mobilitazione generale Roman Malyk, l'alto ufficiale è trovato impiccato vicino alla sua abitazione nella città di Partizank. Un decesso che desta sospetti e su cui la polizia russa ha aperto un'inchiesta. In territorio russo quattro civili sono rimasti feriti nella città di Belgorod, dove in un poligono militare sono stati uccisi 11 persone che si stavano preparando per essere reclutate dall'esercito di Mosca.

Nonostante la rapida avanzata delle ultime settimane, i venti di guerra spirano ancora in alcune città ucraine come a Izyum, nell'est del Paese, dove, dopo mesi di privazioni si ritorna a mangiare di nuovo alimenti che sembravano di lusso fino a poco tempo fa, come la cioccolata.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina: paura per la diga di Kakhovka

I ministri degli Esteri Ue (ultima volta di Di Maio): aiuti e addestramento militare all'Ucraina

Guerra in Ucraina: tre missili russi colpiscono la città di Chernihiv, almeno 14 morti e 61 feriti