This content is not available in your region

Venezia: Leone d'Oro al documentario "All the beauty and the bloodshed"

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews Cinema
euronews_icons_loading
Luca Guadagnino, Leone d'Argento per la miglior regia. (Venezia, 10.9.2022)
Luca Guadagnino, Leone d'Argento per la miglior regia. (Venezia, 10.9.2022)   -   Diritti d'autore  Domenico Stinellis/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Il vincitore del Leone d'Oro alla 79. Mostra del Cinema di Venezia è il documentario "Tutta la bellezza e lo spargimento di sangue", della regista americana Laura Poitras.

"All the Beauty and the Bloodshed" (questo il titolo originale) è un documentario attualissimo sulla fotografa Nan Goldin e la sua battaglia contro la famiglia Sackler, proprietaria della casa farmaceutica Purdue Pharma, ritenuta responsabile di un'epidema di morti da overdose da farmaci oppiacei.

Leone d'Argento e Gran Premio della Giuria per "Saint Omer", opera prima della regista francese Alice Diop. La storia emozionante del processo per un infanticidio commesso da una migrante disperata. 

Un successo anche per l'Italia: Leone d'Argento, Premio per la Miglior Regia, a Luca Guadagnino (51 anni) per il suo film italo-americano "Bones and all". 

Domenico Stinellis/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Trionfo per Luca Guadagnino. (Venezia, 10.9.2022)Domenico Stinellis/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

L'attrice australiana Cate Blanchett (53 anni) ha vinto la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile nei panni di una direttrice d'orchestra in "Tár" di Todd Field.

Il film natta la storia, fittizia, di Lydia Tár, la prima direttrice d'orchestra donna di una grande orchestra tedesca. Una donna forte e sicura di sè, che - però - improvvisamente si scopre esposta a tutte le sue fragilità.

Joel C Ryan/Invision
La miglior attrice: Cate Blanchett. (Venezia, 10.9.2022)Joel C Ryan/Invision

Miglior attore, l'irlandese Colin Farrell (46 anni), per aver interpretato un uomo che ha rotto con il suo miglior amico di lunga data in "The Banshees of Inisherin" ("Gli spiriti dell'isola") di Martin McDonagh, che ha vinto anche il premio per la Miglior Sceneggiatura.

13 minuti di applausi, per il film, durante la proiezione a Venezia. 
Un film tutto irlandese, ambientato in Irlanda, con tradizioni e scontri familiari tipicamente irlandesi.

Il premio speciale della giuria - presieduta dall'attrice Julianne Moore - è stato assegnato al regista Jafar Panahi, attualmente in carcere in Iran, per il suo nuovo film "No Bears" ("Gli orsi non esistono").

Il regista iraniano è stato condannato a luglio ad una pena detentiva di sei anni.
Il mondo del cinema, anche a Venezia, si è rivolto nuovamente al regime di Teheran, chiedendo la liberazione di Jafar Panahi.