EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La Svezia va al voto. Destra e sinistra d'accordo contro l'immigrazione

frame
frame Diritti d'autore frame
Diritti d'autore frame
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La premier uscente Andersson spera di capitalizzare la scelta di far uscire il paese dalla neutralità per farlo entrare nella Nato

PUBBLICITÀ

La Svezia va al voto, domenica, dopo una campagna elettorale incentrata su energia e ambiente, ma soprattutto sull'immigrazione, una materia in cui le posizioni della premier uscente, socialdemocratica, sono quasi del tutto allineate a quelle della destra estrema e populista.

I sondaggi fotografano un sostanziale stallo, con le coalizioni di centrosinistra e di destra letteralmente testa a testa, seppure con importanti riequilibri interni.

La socialdemocratica Magdalena Andersson, premier da dieci mesi, punta a incassare consensi dopo la svolta che il suo governo ha impresso al paese, abbandonando la storica neutralità per chiedere di aderire alla Nato.

Lavora invece a una maggioranza di segno opposto Jimmie Akesson, leader dei Democratici svedesi, di estrema destra a dispetto del nome. Questo scenario prevede una intesa con i Moderati e con i Cristianodemocratici, che solo tre anni fa bollavano i Democratici svedesi come partito razzista.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Successo dell'ultradestra alle urne svedesi, nessun vincitore fino a mercoledì

Svezia e Finlandia presto dentro l'Alleanza. Secondo Jens Stoltenberg è questione di mesi

Svezia, sparatoria nei pressi dell'ambasciata di Israele: diversi arresti