This content is not available in your region

Giornata dell'aiuto umanitario: nel 2021 461 operatori vittime di attacchi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Un operatore distribuisce aiuti umanitari a Kramatorsk, Ucraina
Un operatore distribuisce aiuti umanitari a Kramatorsk, Ucraina   -   Diritti d'autore  David Goldman/Copyright 2022 The Associated Press

141 operatori umanitari in tutto il mondo sono stati uccisi lo scorso anno mentre facevano il proprio lavoro. In totale, nel 2021, 461 operatori umanitari sono stati vittime di attacchi, 203 sono stati feriti e 117 sono stati rapiti, mentre fornivano assistenza sanitaria urgente, riparo, cibo, protezione, acqua e molto altro.

Euronews
Il grafico del totale delle vittime nell'ultimo decennioEuronews

In occasione della Giornata mondiale dell'aiuto umanitario, vengono ricordati migliaia di volontari, professionisti e persone colpite dalle crisi. Oltre la metà delle persone che hanno perso la vita lo scorso anno lavorava per ong nazionali. Nella prima metà del 2022, secondo Humanitarian Outcomes, sono 44 gli operatori umanitari deceduti.

In occasione di questa giornata internazionale il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha reso omaggio a tutti gli operatori umanitari: "Il numero di persone che hanno bisogno di assistenza umanitaria non è mai stato così alto come oggi, a causa di conflitti, cambiamenti climatici, Covid, povertà, fame e livelli di sfollamento senza precedenti. Nella Giornata umanitaria mondiale di quest'anno, celebriamo gli operatori umanitari di tutto il mondo. Salutiamo la loro dedizione e il loro coraggio e rendiamo omaggio a chi ha perso la vita per perseguire questa nobile causa. Rappresentano il meglio dell'umanità".

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata Mondiale dell'Umanità dopo un bombardamento della sede in Iraq nel 2003. Quell'attacco uccise 22 operatori.