This content is not available in your region

Atene, fiamme domate dopo due giorni d'inferno, ma l'allerta resta alta

Access to the comments Commenti
Di Apostolos Staikos
euronews_icons_loading
Atene, 21 luglio 2022: le fiamme sono ormai domate sulle colline a nord-est della capitale
Atene, 21 luglio 2022: le fiamme sono ormai domate sulle colline a nord-est della capitale   -   Diritti d'autore  ARIS OIKONOMOU/AFP or licensors

Elicotteri antincendio e canadair continuano a sganciare acqua sulle colline a nord di Atene: nonostante la maggior parte delle fiamme sia ormai domata, il rischio di una recrudescenza resta alto.

Da martedì, un vasto incendio ha invaso i sobborghi collinari fuori dalla capitale greca. Al momento, secondo le autorità locali, non c'è alcun fronte attivo: ma centinaia di vigili, assistiti da 19 velivoli, sono rimasti intorno al monte Penteli, a 25 chilometri a nord-est di Atene, per prevenire ulteriori fiammate. 

Almeno dieci case sono andate distrutte nella giornata di mercoledì: tra queste quella di Sisy Zaharopoulou, costretta a fuggire mentre l'abitazione era ancora in fiamme. Al suo ritorno, solo pareti annerite, mobili bruciati e apparecchi elettrici danneggiati.

Thanassis Stavrakis/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Atene, 19 luglio 2022: uomini in motocicletta passano davanti al monte Penteli in fiammeThanassis Stavrakis/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Sotto shock

"La casa ora mi sembra così vuota, così piccola" racconta Zaharopoulou a Euronews. "Poche ore fa era il mio rifugio e ora vedo solo macerie. Non mi sono resa conto di quello che è successo: sono ancora sotto shock, sono emotivamente congelata, non riesco a gestire la situazione. Cerco di prenderla con spirito, credo sia l'unico modo per non impazzire".

Poche centinaia di metri più avanti, nello stesso quartiere, vive la famiglia di Antonis Zacharis: seguendo gli ordini della polizia, hanno evacuato la zona ma l'anziano capofamiglia, disperato, ha chiesto al 30enne Antonis di seguirlo. Disobbedendo alle autorità, sono tornati indietro, riuscendo a salvare la loro casa. 

Petros Giannakouris/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
un uomo preleva acqua dalla piscina per domare le fiamme nella sua casa vicino alla città di Megara, a ovest di Atene, in Grecia, mercoledì 20 luglio 2022Petros Giannakouris/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Ma combattere l'incendio non è stato facile. Il giardino è andato distrutto, le galline sono arse vive e anche un'auto di famiglia è carbonizzata.

"Camminavamo tra incendi, esplosioni ovunque, era il chaos" ricorda Antonis. "Abbiamo parcheggiato l'auto e ho dovuto sfondare la porta automatica perché non avevamo elettricità. Accanto a noi le fiamme crescevano. Ma alla fine siamo riusciti a salvare la nostra casa ed è questa è la cosa più importante".

Evacuazioni e disperazione

Nove insediamenti sono stati evacuati, inclusi un ospedale e l'Osservatorio astronimico nazionale. La polizia ha ordinato a 600 persone di lasciare le proprie case, aiutandole a uscire dalle aree colpite. 

Dopo aver visto la sua casa andare in fiamme, un uomo di 80 si sarebbe tolto la vita. Gli agenti avrebbero trovato una pistola accanto al suo corpo. Una quarantina, inoltre, i ricoverati per intossicazioni da fumo o lievi ustioni