EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Scatti dal Big Bang: il telescopio Webb fotografa le origini dell'Universo

Il primo scatto inviato dal telescopio James Webb: l'immagine ritrae galassie antiche quasi quanto il Big Bang
Il primo scatto inviato dal telescopio James Webb: l'immagine ritrae galassie antiche quasi quanto il Big Bang Diritti d'autore AFP/NASA
Diritti d'autore AFP/NASA
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Galassie antiche quasi quanto il Big Bang. La prima immagine catturata dal telescopio James Webb ci riporta alle origini dell'Universo. Il presidente USA, Joe Biden: "Un momento storico per scienza, tecnologia ed esplorazione spaziale". Ad ore l'invio di nuove cartoline dallo spazio profondo

Il primo scatto del telescopio che ci riporta alle origini dell'Universo

PUBBLICITÀ

"Un momento storico per scienza, tecnologia ed esplorazione spaziale". Dalla Casa Bianca il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha così commentato la prima immagine catturata dal telescopio James Webb: prodezza tecnologica che promette di rivoluzionare la nostra conoscenza dell'origine dell'Universo.

Il tweet con cui il presidente Biden ha salutato la prima immagine del telescopio James Webb: "Un momento storico per scienza, tecnologia ed esplorazione spaziale"

Una finestra su galassie antiche quanto il Big Bang

Mai spintosi così lontano nella storia dell'umanità, lo sguardo offerto dal telescopio rivela un nugolo di galassie antiche quasi quanto il Big Bang. Un salto nel tempo di oltre tredici miliardi di anni che fa parlare il presidente Biden di "nuova finestra sulla storia del nostro universo". "Oggi - ha detto - stiamo assistendo al primo scorcio di luce che penetra attraverso questa finestra. Una luce da altri mondi, da stelle che orbitano ben oltre quelle che conosciamo".

Lenti, filtri e prismi per sondare lo spettro infrarosso: così Webb scandaglia l'Universo profondo

Frutto della collaborazione tra NASA e Agenzia Spaziale Europea, il telescopio James Webb è un prodigio di tecnologia da 10 miliardi di dollari. Lanciato nello spazio a dicembre con l'oneroso compito di spingere oltre le scoperte del suo predecessore Hubble, grazie al suo sofisticato sistema di lenti, filtri e prismi, può rilevare segnali nello spettro infrarosso, invisibili all'occhio umano. 

AFP/NASA
Il Presidente USA Joe Biden e la vicepresidente Kamala Harris alla presentazione alla Casa Bianca delle prime immagini ad infrarossi, colte dal telescopio spaziale James WebbAFP/NASA

Con il telescopio Webb, per "guardare indietro nel tempo"

Obiettivo iniziale del progetto: osservare le prime stelle e galassie formate in seguito al Big Bang. Un modo, hanno riassunto gli esperti del programma Webb, per "vedere l'Universo accendere le luci per la prima volta". "Il telescopio - spiegano - può vedere indietro nel tempo, fin subito dopo il Big Bang, arrivando a cogliere galassie lontane miliardi di anni luce". 

Webb ci permette di vedere l'Universo accendere le luci per la prima volta. Le immagini che ci regala fotografano stelle risalenti a poco dopo il Big Bang
Nasa

Cartoline dalle origini dell'Universo: in giornata le nuove immagini

Cinque i primi obiettivi cosmici, verso cui il telescopio dirigerà il suo sguardo. Tra loro "Carina" una nebulosa distante circa 7.600 anni luce dalla Terra e culla originaria di numerose stelle di dimensioni diverse volte superiori a quelle del sole. Nuovi e infiniti orizzonti, di cui dalla sua attuale posizione ad oltre un milione di miglia dal nostro Pianeta, promette già nelle prossime ore, di inviarci nuove, incredibili cartoline.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Australia inizia la costruzione del suo mega radiotelescopio

Successo di SpaceX, completato per la prima volta il volo di prova del mega razzo Starship

Conosciamo una donna che abbatte le barriere nella leadership dell'industria spaziale ad Azercosmos