EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Romania, dopo 6 anni le condanne per la strage nel rogo del club Colectiv

e foto delle vittime dell'incendio della discoteca "Colectiv" durante una veglia in loro memoria il 30 ottobre 2021 a Bucarest,
e foto delle vittime dell'incendio della discoteca "Colectiv" durante una veglia in loro memoria il 30 ottobre 2021 a Bucarest, Diritti d'autore ANDREI PUNGOVSCHI/AFP or licensors
Diritti d'autore ANDREI PUNGOVSCHI/AFP or licensors
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Fu l'incendio più letale nella storia del paese: le massicce proteste di piazza per le carenze nei soccorsi e nel sistema sanitario finirono per far cadere il governo

PUBBLICITÀ

A oltre sei anni dall'incendio più letale nella storia della Romania, un tribunale di Bucarest ha emesso il suo verdetto finale.

Otto le condanne - tra le quali spicca quella dell'ex sindaco della capitale - per un totale di 61 anni di carcere distribuiti tra gli imputati, alla sbarra per il mancato rispetto delle norme di sicurezza

I fatti risalgono al 31 ottobre 2015: al Colectiv, club musicale al centro di Bucarest, va in scena una serata heavy metal con il concerto dei Goodbye to Gravity.

Proprio gli effetti pirotecnici utilizzati dal gruppo finiscono per mandare a fuoco il locale: 64 persone resteranno uccise e altre 150 ferite nell'incendio e nella calca.

Le indagini riveleranno che i giochi pirici erano stati autorizzato nonostante nessuno dei requisiti di sicurezza antincendio fosse soddisfatto dal locale

La tragedia finì inoltre per puntare i riflettori sulle gravi carenze nel sistema sanitario pubblico rumeno; e le successive, massicce proteste di piazza portarono presto alla caduta del governo

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Andrew Tate andrà a processo in Romania per traffico di esseri umani e stupro

Romania, clima impazzito: brusco calo delle temperature, dai 22 ai meno 2 gradi

Romania, la dimora di re Carlo III riapre al pubblico come spazio culturale: al centro l'ambiente