This content is not available in your region

Guterres: "Indagine indipendente su Bucha"

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
frame
frame   -   Diritti d'autore  frame

Una indagine indipendente e approfondita per accertare le responsabilità sui possibili crimini di guerra commessi a Bucha.

È la richiesta avanzata dal segretario generale dell'Onu Guterres nel corso della sua missione sui luoghi che sono stati teatro di massacri di civili.

Dopo averlo criticato nei giorni scorsi, il presidente ucraino Zelenky ha tessuto le lodi del capo delle Nazioni Unite e senza attendere l'indagine chiesta da Guterres ha rilanciato le accuse di genocidio alla Russia.

"È importante che oggi il segretario generale abbia visto personalmente lo scenario dei crimini di guerra russi compiuti vicino alla capitale Kiev. E per questo gli sono grato. Ha potuto vedere con i suoi occhi ciò che gli occupanti russi hanno fatto al nostro pacifico popolo, rendendo evidente che si sia trattato di un genocidio".

Con Mosca che nega fermamente sue resposanbilità nei massacri di civili, l'accertamento della verità potrebbe risultare non facile, nonostante l'impegno annunciato dalla Procura presso la Corte penale internazionale di "non fare lo spettatore passivo degli eventi".

Tuttavia, la Corte che dovrebbe giudicare Putin non è stata riconosciuta dagli Stati Uniti, che non intendono sottoporre a una giurisdizione sovranazionale le attività dei propri militari.

Infine, secondo la Procura generale ucraina, sarebbero stati finora documentati più di 8,000 casi di abusi umanitari attribuibili a ufficiali e soldati della federazione russa.