Scuola: sono impari opportunità, ma dove le donne studiano l'economia cresce

Donne e istruzione
Donne e istruzione Diritti d'autore Eranga Jayawardena/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Diritti d'autore Eranga Jayawardena/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Secondo il Fmi, "Il Pil sarebbe più alto se le donne avessero uguale accesso al mondo del lavoro degli uomini"

PUBBLICITÀ

Non è solo una questione di diritti civili: la posta in palio è anche economica. 

Secondo Kristalina Georgieva, direttrice del Fondo monetario internazionale, assicurare l'istruzione alle donne equivale a porre le basi per una crescita maggiore della ricchezza di un Paese

"Abbiamo calcolato che se le donne avessero lo stesso accesso al mercato del lavoro degli uomini, negli Stati Uniti il PIL sarebbe più alto del 5%, in Giappone del 9%, in India del 27%, in Egitto del 34% . Quindi se volete avere prosperità, assicuratevi che le donne possano contribuire alle loro comunità, alle loro società" ha detto Georgieva durante una conversazione con l'attivista pakistana nonché Premio Nobel per la pace, Malala Yousafzai.

Nel tweet di Georgieva: "È bello vederti @Malala! Grazie per essere stata ospite del Fmi. Garantire l'istruzione alle ragazze e dare potere alle donne non è solo moralmente giusto, è anche grande economia. Nessun paese può avere successo senza sfruttare appieno il potenziale di tutto il suo popolo."

Dal canto suo, Malala ha esortato le nazioni sviluppate "ad aumentare i finanziamenti per l'istruzione", concentrandosi sulle ragazze.

"Il mondo sta affrontando una crisi dell'istruzione femminile. Ci sono 130 milioni di ragazze che non vanno a scuola, e questa è una cifra stimata prima della pandemia. Ora ci sono altri milioni di ragazze che rischiano di perdere l'istruzione a causa del Covid-19, ma anche dei cambiamenti climatici e dei conflitti" ha sottolineato Malala.

Le donne afghane sono tra quelle più colpite dal divieto di istruzione. Il governo talebano ha detto che riaprirà le scuole alle ragazze quando il codice di abbigliamento  sarà consono alla legge della sharia e alla cultura afghana.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'arte misconosciuta delle donne all'Arken Museum di Copenaghen

Via dall'Afghanistan: progetti e speranze delle donne scampate al regime talebano

Georgieva: "Le donne devono credere in sé stesse, ne servono di più nei posti di potere"