This content is not available in your region

Svezia, violenti scontri a Örebro. Estrema destra anti-islamica in piazza voleva bruciare un Corano

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Scontri a Orebro- Svezia
Scontri a Orebro- Svezia   -   Diritti d'autore  Photo : Kicki Nilsson/TT via AP

Auto bruciate, vetrine di negozi sfondati, cassonetti in fiamme. A Örebro una tranquilla cittadina della Svezia centrale la polizia è in stato di allerta. A scatenare la paura e il caos violenti scontri con un gruppo di manifestanti che protestavano contro alcuni componenti anti-islamici dell’estrema destra che volevano bruciare un Corano.

Fonti locali parlano di almeno una decina di agenti rimasti feriti. Per Fredrik Becker, vice capo della polizia di Örebro, si tratta di un episodi inauditi, terribili. “E’ assurdo mostrare un tale odio, questi atti vandalici sono qualcosa di orribile. A volte diventa difficile proteggere i diritti costituzionale di fronte a tanta violenza.”

E’ da due giorni che nella città svedese si verificano scontri del genere ai margini di una manifestazione del movimento anti-immigrazione e anti-islamico Stram Kurs (Linea dura) guidato dal danese-svedese Rasmus Paludan.