This content is not available in your region

Sparatoria a Sacramento: almeno sei vittime fra i locali notturni

Access to the comments Commenti
Di Giulia Avataneo
euronews_icons_loading
Sparatoria a Sacramento
Sparatoria a Sacramento   -   Diritti d'autore  Rich Pedroncelli/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Almeno sei persone sono rimaste uccise e 10 ferite in una sparatoria davanti a un locale notturno di Sacramento, in California. La polizia cerca ancora la persona o le persone che hanno aperto il fuoco.

Erano passate da poco le 2 del mattino, orario di chiusura dei locali, quando un'auto di pattuglia ha sentito dei colpi provenire da una zona di bar e discoteche.

Quando sono arrivati sul posto, hanno trovato 15 tra morti e feriti. La polizia non ha divulgato dettagli sul tipo di arma usata, ma ha diramato un appello per rintracciare testimoni che possano ricostruire la dinamica dell'episodio.

Si cerca l'assassino

Il capo della polizia di Sacramento, Kathy Lester, ha dichiarato: "È uno scenario molto complesso. Chiediamo a chiunque abbia informazioni o registrazioni dell'accaduto a mettersi in contatto con le forse dell'ordine".

Poco dopo la sparatoria, su Twitter è stato pubblicato un video che mostrava la folla in fuga tra gli spari. Il video mostrava diverse ambulanze sul posto.

Il sindaco di Sacramento, Darrell Steinberg, ha dichiarato: "Le parole non possono esprimere il mio shock e la mia tristezza questa mattina. Il numero di morti e feriti è difficile da comprendere. Attendiamo ulteriori informazioni su ciò che è accaduto esattamente in questo tragico incidente".

Ai residenti è stato chiesto di evitare la zona. Secondo il sito Gun violence archive, da inizio anno si conta più di una sparatoria di massa al giorno negli Stati Uniti e le vittime - solo nel 2022 - sono quasi 150.

I racconti dei testimoni

Diverse le testimonianze raccolte dai media:

Kay Harris, 32enne, stava dormendo quando un parente le ha telefonato chiedendole notizie del fratello.  Pensava che il ragazzo si trovasse nel locale della sparatoria. Harris ha detto di aver frequentato il club in passato e che è un posto con una clientela molto giovane. "I bar e i club chiudono alle 2 di notte - ha aggiunto - è normale che le strade siano piene a quell'ora".

Ha passato la mattinata girando intorno all'isolato in attesa di notizie. "È un gesto violento, senza senso", ha detto.

Berry Accius, un attivista della comunità, ha detto di essere arrivato sul posto poco dopo la sparatoria. "La prima cosa che ho visto sono state le vittime. Ho visto una giovane ragazza coperta di sangue, un'altra che spostava pezzi di vetro. Un'altra gridava: 'Hanno ucciso mia sorella'. Una madre che correva, cercando il figlio".