EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Sahara occidentale: Algeria richiama ambasciatore a Madrid

Sahara occidentale: Algeria richiama ambasciatore a Madrid
Diritti d'autore Bernat Armangue/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Diritti d'autore Bernat Armangue/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

"Consultazioni con effetto immediato" dopo la decisione della Spagna di sostenere il progetto marocchino di autonomia

PUBBLICITÀ

L'Algeria ha richiamato sabato il suo ambasciatore a Madrid per “consultazioni con effetto immediato” alla luce della decisione del governo spagnolo di cambiare posizione in merito alla questione del Sahara occidentale, ex colonia spagnola. Dopo aver mantenuto la neutralità tra Rabat e i separatisti saharawi del Fronte polisario, la Spagna ha definito il progetto marocchino di autonomia “la base più seria, realistica e credibile per la risoluzione del conflitto".

Leggi anche Sahara Occidentale, Brahim Ghali: "La guerra con il Marocco continua"

“Affrontiamo questo nuovo periodo con la determinazione di far fronte a sfide comuni: in particolare, vogliamo rafforzare la cooperazione nella gestione dei flussi migratori nel Mediterraneo e nell'Atlantico agendo sempre in uno spirito di piena collaborazione”, ha detto il ministro degli Esteri spagnolo José Manuel Albares.

La decisione della Spagna è stata definita dai vertici del Fronte Polisario un "doppio tradimento". La Spagna archivia la sua crisi con il Marocco e la apre con l'Algeria, partner “molto affidabile” e “strategico” e principale fornitore di gas della penisola iberica.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sahara Occidentale, Brahim Ghali: "La guerra con il Marocco continua"

Vittoria legale per il Fronte Polisario di fronte alla UE

Francia, agricoltori circondano l'Arco di Trionfo in piena notte: 66 arresti