This content is not available in your region

Addio a William Hurt, l'attore baciato dalla "Donna Ragno"

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews Culture
euronews_icons_loading
William Hurt alla presentazione cinematografica di "Winter's Tale", nel 2014.
William Hurt alla presentazione cinematografica di "Winter's Tale", nel 2014.   -   Diritti d'autore  Andy Kropa /Andy Kropa /Invision/AP

Nella sua casa di Portland (Oregon), è scomparso l'attore americano William Hurt: tra una settimana, il 20 marzo, avrebbe compiuto 72 anni.

Con quell'aria da intellettuale, sono stati favolosi i suoi anni '80: con un Premio Oscar per "Il bacio della Donna Ragno" (1985), tre Nominations (una per "Figli di un dio minore", film del 1986, interpretato dall'attrice sordomuta Marlee Matlin, all'epoca fidanzata con Hurt) e un grande successo commerciale, "Gorky Park" (1983), nel ruolo di Arkady Renko, poliziotto di Mosca inventato dalla penna dello scrittore Martin Cruz Smith.

Altri film memorabili, sempre degli anni '80: "Stati di alterazione" (1980), "Il Grande Freddo" (1983) e "Dentro la Notizia" (1989).

Paul Sakuma/AP
Il bacio, alla consegna degli Oscar, tra William Hurt e Marlee Matlin. (31.3.1997)Paul Sakuma/AP

In totale, William Hurt ha recitato in 80 film. I suoi ruoli più recenti sullo schermo sono stati nelle pellicole dei super-eroi film della Marvel.

La famiglia di William Hurt ha annunciato la sua morte comunicando che "si è spento pacificamente, per cause naturali".