EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Come vivono i cittadini di Kiev e Donetsk, tra paure di guerra e speranze di pace

Bandiere russe per le strade di Donetsk.
Bandiere russe per le strade di Donetsk. Diritti d'autore Screengrab
Diritti d'autore Screengrab
Di Cristiano TassinariEuronews World
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Vita di tutti i giorni in Ucraina, al tempo della crisi: nella capitale Kiev, la prima linea sembra lontana, ma nella città dei minatori, Donetsk, scontri e bombardamenti sembrano così vicini...

PUBBLICITÀ

Le prove? Ci sono davvero?
La Nato afferma di essere in possesso delle prove che le truppe russe hanno attraversato il confine ucraino verso Donetsk e Lugansk subito dopo il riconoscimento del presidente Putin delle due repubbliche autoproclamate.

Tuttavia. di fatto, la Russia era già presente in maniera non ufficiale in Ucraina, già dal 2014, grazie alla presenza dei separatisti filo-russi nel Donbass.

Sventolano le bandiere russe a Donetsk, 900.000 abitanti, storica città di minatori: la parte filo-russa della popolazione, comunque una minoranza, ha accolto con favore l'intervento del presidente Putin, ma le tensioni restano altissime nella regione, con scontri armati tra le forze ucraine e i separatisti segnalati in varie zone del Donbass.

Inna Dedushok, residente di Donetsk, è però ottimista:
"Penso che la guerra non ci sarà e che gli scontri tra le due parti si fermeranno. Certo, l'economia non si riprenderà presto. Speriamo. Noi ci crediamo. Non siamo partiti nel 2014 e nel 2015, e non andremo da nessuna parte nemmeno ora".

Screengrab by video
"Non ce ne andremo nemmeno stavolta!"Screengrab by video

L'esercito ucraino ha respinto categoricamente le accuse dei separatisti di aver bombardato aree residenziali nel Donbass.
Nel frattempo, a Kiev, la capitale dell'Ucraina, ci si sente lontani dalla prima linea, ma la guerra fa comunque paura.

Kseniya Balfy, 31 anni, la pensa così:
"Certo che abbiamo paura. E' ovvio, tutti hanno paura! Ma abbiamo deciso di restare e difendere la nostra patria".

Screengrab by video
"Difenderemo la nostra patria!"Screengrab by video

Anche per i cittadini russi che vivono a Kiev sono giorni di apprensione e di preoccupazione, non si sentono al sicuro.
Mosca ha già previsto di evacuare, in tempi rapidi, il proprio personale diplomatico dalla capitale dell'Ucraina.

Sergei Grits/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Una foto del 2014: discussioni all'ombra di Lenin, a Donetsk. Sembra essere tornati indietro nel tempo...Sergei Grits/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gas, spiegata in 5 punti la relazione tra Nord Stream 2 e Ucraina

Guerra in Ucraina: almeno 9 morti e 29 feriti nel raid russo a Kryvyj Rih, la città di Zelensky

Ucraina: gli attacchi di Mosca nella settimana delle conferenze di ricostruzione e pace