EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Temperature miti e zero precipitazioni: le Dolomiti soffrono la siccità invernale

Le Dolomiti a secco a gennaio
Le Dolomiti a secco a gennaio Diritti d'autore Rai via EBU
Diritti d'autore Rai via EBU
Di Cinzia Rizzi
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Manca un metro di neve, mentre sulle Alpi austriache ne cade troppa

PUBBLICITÀ

Le Dolomiti restano a secco quest'inverno. Sulle montagne del nord est d'Italia manca circa un metro di neve rispetto all'anno scorso e si registra il 70% di pioggia e neve in meno degli anni precedenti. 

Non è solo la mancanza di precipitazioni a far parlare di siccità, ma anche le temperature miti degli ultimi giorni, ben al di sopra della media stagionale."Notiamo un aumento costante delle temperature. Per quanto riguarda le precipitazioni non abbiamo ancora la certezza che ci sia un trend significativo, in aumento o in diminuzione. La sensazione però è che ci sia un'estremizzazione, quindi precipitazioni che cadono in minor tempo e con un'intensità maggiore", spiega Mauro Tollardo, meteorologo locale.

E se da questa parte del confine si parla di un'anomala siccità invernale, attraversando le Alpi, direzione Austria, la neve cade incessantemente. Le forti nevicate nella stazione sciistica di Warth hanno provocato ben tre valanghe nelle ultime ore, fortunatamente senza causare vittime.

Video editor • Cinzia Rizzi

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Per mangiare le nuvole sopra Cortina

Il fuoco divora l'Europa meridionale. In Italia incendi triplicati

Crisi climatica, Ue: torna freddo dopo i picchi di caldo a rischio i frutteti