This content is not available in your region

Bruxelles, Barcellona, Washington: il mondo protesta contro le vaccinazioni

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews World
euronews_icons_loading
Bruxelles, Barcellona, Washington: il mondo protesta contro le vaccinazioni
Diritti d'autore  Geert Vanden Wijngaert/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Washington: marcia di protesta

Migliaia di manifestanti provenienti da tutti gli Stati Uniti hanno sfilato domenica a Washington, la capitale degli USA, protestando contro contro gli obbligi di vaccinazione anti-Covid.

Per lo più senza mascherina, i dimostranti (tra loro anche insegnanti, pompieri e altri dipendenti statali) hanno marciato dal Washington Monument al Lincoln Memorial, accompagnati da musica e discorsi, tra cui quello del discusso medico Robert Malone e dell'attivista anti-vaccino Robert F. Kennedy Jr.

Negli Stati Uniti il dibattito è sempre più acceso.
La recente sentenza della Corte Suprema americana ha bloccato l'obbligo di vaccino, stabilito dal presidente Joe Biden, per i lavoratori delle aziende con oltre 100 dipendenti (compresi i dipendenti federali), confermando, però, l'obbligo di vaccinazione per i lavoratori del settore sanitario. 

Patrick Semansky/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Una foto "camuffata" di Antony Fauci campeggia a Washington durante la protesta No-Vax.Patrick Semansky/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Bruxelles: gli scontri più duri

La polizia è dovuta intervenire sparando cannoni ad acqua e gas lacrimogeni a Bruxelles, la capitale del Belgio, per disperdere circa 50.000 manifestanti (provenienti anche da Francia, Germania e altri paesi) che domenica hanno protestato contro le vaccinazioni e le restrizioni del governo belga, decise per frenare la diffusione della variante Omicron.

Si sono verificati violenti scontri con la polizia.
I dimostranti hanno attaccato l'edificio del Servizio europeo per l'azione esterna (il servizio diplomatico dell'Unione europea), danneggiandolo, e lanciato oggetti contro le forze dell'ordine, che hanno reagito, utilizzando gas lacrimogeni e idranti nell'area del Parco del Cinquantenario. 

Barcellona: proteste pacifiche

Proteste pacifiche, viceversa, nel centro di Barcellona, in Spagna.
I manifestanti - circa un migliaio, secondo la polizia - hanno sventolato striscioni con la scritta "Non è una pandemia, è una dittatura", esibito cartelli contro il covid-pass, giudicato illegale e protestato contro le restrizioni imposte dalle autorità nazionali e catalane e tuttora in vigore, nonostante le promesse di allentarle, fatte in particolare dal del premier spagnolo Pedro Sánchez.

Molte altre città in Europa hanno vissuto un fine settimana di proteste: da Atene a Stoccolma, passando per Parigi, Londra e Helsinki. 

Screengrab
Proteste a Barcellona.Screengrab