This content is not available in your region

Flusso di medicine: nuove concessioni a Londra in prospettiva Brexit

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Flusso di medicine: nuove concessioni a Londra in prospettiva Brexit
Diritti d'autore  AP PHOTO

Il Regno Unito ottiene una nuova concessione sulla guerra attorno alla Brexit. La Commissione europea ha proposto nuove misure per garantire il flusso di medicinali dal Regno Unito all'Irlanda del Nord. Pur ponendo le condizioni per evitare l'ingresso nell'Unione Europea di medicinali non approvati dall'UE.

Nonostante questa battaglia sia stata chiusa, i problemi continuano ad accumularsi per entrambe le parti.

"Non credo che i negoziati siano ancora vicini al raggiungimento di risultati che possano realmente risolvere i problemi presentati dal Protocollo".

Ha detto David Frost, capo negoziatore per la Brexit del Regno Unito.

Sul tavolo gli attriti sul commercio o il ruolo della Corte di giustizia europea. Il Regno Unito vuole un'entità indipendente per risolvere i conflitti. Ma per l'UE l'accesso al mercato unico significa che le questioni devono essere affrontate attraverso la Corte di giustizia. E questa è la linea rossa.

Così Maros Sefcovic, vicepresidente Commissione Europea: "Non esiste un tribunale del Regno Unito in grado di fornire la stessa protezione ai cittadini nordirlandesi mentre svolgono i loro affari nell'UE. E non riesco a prevedere alcuna soluzione su come possiamo avere tutte quelle maggiori opportunità legate al mercato unico senza la Corte di giustizia europea. "

Nonostante appartenga al Regno Unito, l'Irlanda del Nord fa ancora parte del mercato unico per evitare un conflitto che potrebbe rompere l'accordo di pace del Venerdì Santo.

Doveva essere impedito un confine tra la Repubblica d'Irlanda e l'Irlanda del Nord, quindi il confine è stato spostato nel Mare d'Irlanda. Ed è da allora che sono cominciati i guai. La burocrazia aggiuntiva ha causato alle aziende nuovi motivi di conflitto.