This content is not available in your region

Mansura, Patrick Zaki è stato rilasciato

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Patrick Zaki, con la sorella, subito dopo la liberazione.
Patrick Zaki, con la sorella, subito dopo la liberazione.   -   Diritti d'autore  Egyptian Initiative for Personal Rights (EIPR)/AP

Patrick Zaki è stato rilasciato: lo studente egiziano dell’Università di Bologna, arrestato il 7 febbraio 2020, è dunque libero, 24 ore dopo la decisione di scarcerarlo

La notizia arriva dall'Eipr, ONG egiziana per la quale Patrick lavorava come ricercatore, che ha postato foto del giovane abbracciato alla madre e alla sorella.

Fonti di Polizia avevano reso noto, poco prima, Patrick Zaki era stato "portato alla stazione di Mansura 2 per completare le procedure di rilascio".

Spiega la corrispondente di Euronews da Roma, Giorgia Orlandi:
"Patrick Zaki potrebbe ancora rischiare il carcere. Infatti, nonostante la notizia della sua parziale liberazione, il processo continuerà il prossimo febbraio. Ma, chiaramente, l'annuncio che è arrivato nelle ultime ore rappresenta un momento importante, un nuovo capitolo nelle relazioni tra l'Italia e l'Egitto dopo l'uccisione di Giulio Regeni e fa sperare che la soluzione sia effettivamente più vicina.
Un risultato importante, che sicuramente arriva dopo gli sforzi diplomatici che sono stati messi in campo deal governo Draghi e dal ministro degli Esteri".

La prossima udienza a carico del giovane, sul quale pendono ancora le accuse di aver diffuso false informazioni, si terrà il 1 febbraio 2022.