This content is not available in your region

All'asta l'abito dell'ultimo concerto di Amy Winehouse. Vestito venduto per 243.000 dollari

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
All'asta i cimeli di Amy Winehouse
All'asta i cimeli di Amy Winehouse   -   Diritti d'autore  Copyright FREDERIC J. BROWN / AFP

Un abito venduto all’asta di Los Angeles per 243.200 dollari. Una cifra da capogiro ma per chi l’ha acquistato quell’oggetto avrà sicuramente un valore simbolico.

Il vestito, verde e nero con stampa di bambù infatti fu quello indossato dalla rockstar Amy Winehouse durante l’ultimo concerto della sua vita. Quello che si tenne a Belgrado nel giugno del 2011. Un mese dopo, il 23 luglio, la Winehouse fu trovata morta nella sua casa di Camden Town a Londra. La causa un'intossicazione da alcol, nonostante il fratello maggiore Alex affermi che la bulimia, di cui soffriva dall'adolescenza, fu una delle cause scatenanti.

"I prezzi per i cimeli della cantante sono quelli che sono sempre stati battuti nelle aste precedenti per miti come Marilyn Monroe, e parlo di un'icona universale, assoluta, senza tempo, ci racconta Martin Nolan Direttore Esecutivo della casa d'aste Julien’s. Anche Amy morì giovane , molto giovane a 27 anni. Questo è uno dei motivi che rendono queste figure speciali, misteriose. E chi acquista loro oggetti è perché vuole preservare la loro eredità. "

Battaglia a suon di rialzi anche per la borsa a forma di cuore realizzata su misura da Moschino e utilizzata da Amy ai Brit Awards del 2007: alla fine è stata venduta per 204.800 dollari. Molti degli altri abiti che la cantante ha indossato sono stati venduti tra i 12.500 e i 150.000 dollari.

All'asta sono stati venduti complessivamente 800 cimeli come pantaloni, scarpe, occhiali, strumenti musicali, appartenuti alla cantante, per un ricavato di 4 milioni di dollari. Soldi destinati alla Amy Winehouse Foundation, che aiuta i giovani contro le dipendenze. La rockstar durante la sua carriera e nelle sue canzoni non ha mai nascosto le sue esperienze personali contro l'alcol e la tossicodipendenza.

A dieci anni dalla scomparsa della diva britannica, vincitrice di un Grammy e pluripremiata per l'album capolavoro "Back to Black" del 2006, la raccolta fondi ha avuto un esito straordinario. Secondo la casa d'aste è stato difficile convincere i genitori a privarsi degli oggetti della figlia, ma l'obiettivo è utilizzare il ricavato per "coltivare" l'eredità e la memoria di Winehouse e promuovere la fondazione.

Alberto Pezzali/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
23 luglio 2021: poster di tributoAlberto Pezzali/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved