This content is not available in your region

Judo, ultimo giorno del Baku Grand Slam

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Judo, ultimo giorno del Baku Grand Slam
Diritti d'autore  IJF (Videostandbild)

Terza e ultima giornata del Baku Grand Slam di judo alla Heydar Aliyev Sport Arena nella capitale dell’Azerbaigian. Il giapponese Mashiyama Kosuke ha iniziato alla grande la sfida sul tatami, premiato dal cantautore Albano, ambasciatore della Federazione internazionale di judo, con la medaglia per la categoria -90kg.

L’ uomo del giorno: Niiaz Bilalov

Il judoka russo Niiaz Bilalov, affrontando il canadese Shady El Nahas, ha eseguito un incredibile O-soto dopo un’epica gara andata al Golden score. "Non stavo preparando quell'attacco nello specifico, ma sono felice che abbia funzionato", ha commentato Bilalov dicendosi "davvero soddisfatto di aver battuto El Nahas". Ha consegnato le medaglie il vicepresidente della Federazione internazionale di judo e presidente della European Judo Union, Sergey Soloveychik.

Le donne del giorno: Luise Malzahn e Renee Lucht

Due le atlete donne del giorno, entrambe tedesche. Renne Lucht ha affrontato l’avversaria Oyungerel Amarsaikhan nella categoria +78 kg: una sfida emozionante in cui ha sfoggiato la tecnica di avvolgimento Makikomi con cui ha sbalzato in aria l'avversaria mongola, conquistando la vittoria per ippon. Ha festeggiato il suo primo oro al Grand slam con l’amica e collega Malzahn. A consegnare la medaglia Lisa Allan, direttrice eventi della federazione.

Luise Malzahn oro nei -78kg. Dopo alcuni rumors sul fatto che si sarebbe ritirata finite le Olimpiadi di Tokyo, la judoka tedesca è chiaramente scesa sul tatami di Baku per mettere a tacere quelle voci. Il primo gradino del podio è arrivato dopo una sonante vittoria per ippon contro la judoka israeliana Inbar Lanir.

Le medaglie sono state consegnate da Vlad Marinescu, direttore generale della federazione internazionale di judo.

"È una vittoria molto speciale, sono molto soddisfatta e felice della medaglia d'oro - ha commentato Malzahn -. Perché siamo compagne di allenamento a Berlino e vicine di casa. Mi rende molto felice e molto orgogliosa aver dimostrato di poter vincere l’oro".

Il 19enne Saito Tatsuru oro nei +100 kg

Nella categoria +100 kg maschile, Saito Tatsuru ha conquistato l'agognato oro per il Giappone al suo primo Grand Slam. Si direbbe che il judoka 19enne, concentratissimo durante la finale, stia seguendo le orme del padre, il due volte campione olimpico Saito Hitoshi. Le medaglie sono state assegnate dal direttore Education & Coaching della federazione, Mohammed Meridja.

I judoka locali hanno dato sfoggio di tecniche spettacolari durante l’intero evento. Ma un ippon vincente è sempre speciale e l’azero Ushangi Kokauri l’ha regalato al suo pubblico, conquistando l’argento.