G20, via libera alla tassa globale sulle società

frame
frame   -  Diritti d'autore  frame
Di euronews

In materia di clima attese meno ottimistiche, prevale la linea attendista aspettando il COP26 di Glasgow

Il G20 approva la riforma fiscale, ma gli impegni sul clima sono ancora incerti. Via libera all'unanimità ad una tassa minima globale del 15% sui profitti delle società multiazionali, ma sul clima non viene indicato alcun impegno stringente.

Sulla lotta al covid, infine, c'è un obiettivo. Mario Draghi, presidente del Consiglio italiano: "Siamo vicini a raggiungere l'obiettivo dell'OMS di vaccinare il 40% della popolazione globale entro la fine del 2021. Ora dobbiamo fare tutto il possibile per raggiungere il 70% entro la metà del 2022. "

I presidenti di Russia e Cina, Putin e Jinping, intervenuti solo in videoconferenza hanno chiesto al G20 di validare i loro vaccini anticovid, per far arrivare i preparati anche ai paesi più poveri, molto indietro con le vaccinazioni.

Sul dossier dell'ambiente e del riscaldamento globale il vertice non pare pronto a prendere decisioni di rottura, e la tentazione forte è di rinviare tutto almeno a dopo la riunione COP26 di Glasgow, che si apre domenica.

Notizie correlate