This content is not available in your region

Lo scandalo dei fondi agricoli europei in Slovacchia

Access to the comments Commenti
Di Sandor Zsiros  & Alberto de Filippis
euronews_icons_loading
Image
Image   -   Diritti d'autore  AFPTV

È stato l'omicidio del giornalista Jan Kuciak a far luce sui loschi affari dei fondi agricoli in Slovacchia tre anni fa. Ora i deputati chiedono ulteriori indagini sull'uso improprio dei fondi dell'UE nel paese, a seguito delle relazioni dell'agenzia antifrode dell'UE OLAF e del lavoro di Kuckiak.

Margarete Hofmann, direttrice per le spese, le operazioni e le indagini, OLAF: “Tutte e tre le inchieste chiuse nel 2020 in merito ai pagamenti diretti erano legate alle questioni portate alla luce dal lavoro del giornalista assassinato Jan Kuciak”.

In due indagini l'OLAF ha riscontrato irregolarità nella spesa agricola. L'agenzia ha scoperto debolezze nel modo in cui gli agricoltori hanno richiesto i sussidi e ha chiesto miglioramenti.

Mikuláš Peksa, eurodeputato ceco, partito pirata (Verdi EFA): “In effetti la proprietà della terra è molto caotica. È davvero difficile giustificare chi possiede una terra e chi ha diritto a ricevere denaro".

Il nuovo governo slovacco ha prestato giuramento ad aprile dopo un periodo di turbolenze politiche. La nuova amministrazione ha difeso il proprio record sui finanziamenti dell'UE.

Samuel Vlčan, ministro dell'agricoltura slovacco: “Da quando sono entrato in carica, posso assicurarvi che tutti i pagamenti problematici sono stati interrotti“.

Un eurodeputato filogovernativo della Slovacchia ha affermato che gli errori erano collegati ai poteri del precedente governo socialista. Pensa che la portata della frode potrebbe essere peggiore.

Michal Wiezik, eurodeputato slovacco, PPE: “Per 12 anni il governo precedente è stato davvero coinvolto in molte, molte, molte attività fraudolente, incluso probabilmente l'omicidio di Jan Kuciak e del suo fidanzato. Che erano una sorta di culmine della politica generale. A questo proposito direi che dobbiamo indagare, indagare e indagare per ottenere il quadro reale, e ho paura di ciò che vedremo alla fine".

Nel 2020 la Slovacchia ha dovuto affrontare "correzioni finanziarie" per un valore di 66 milioni di euro a causa dell'uso improprio dei fondi agricoli. Una situazione che i deputati sperano non si ripeta.