Nigeria: in fuga dai jihadisti con il pancione e i bambini al collo

Alcune delle donne che, dopo messi di prigionia, riuscite a fuggire dai sequestratori insieme ai loro bambini
Alcune delle donne che, dopo messi di prigionia, riuscite a fuggire dai sequestratori insieme ai loro bambini Diritti d'autore AFP
Diritti d'autore AFP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La libertà, dopo sei giorni di fuga. Nove bambini e sei donne, di cui una all'ottavo mese di gravidanza, sono riuscite in Nigeria a sottrarsi ai loro sequestratori grazie a una lunga marcia nella foresta. I sospetti si indirizzano verso una costola locale dell'ISIS

PUBBLICITÀ

La libertà, dopo sei giorni di fuga. Nove bambini e sei donne, di cui una all'ottavo mese di gravidanza, sono riuscite in Nigeria a sottrarsi ai loro sequestratori, grazie a una lunga marcia nella foresta. Otto degli ostaggi erano stati prelevati un anno fa da un villaggio della regione di Chibok, alla triste ribalta nel 2014, per il rapimento di 200 studentesse da parte di Boko Haram. Incerta invece in questo caso la matrice del sequestro. La zona da cui il gruppo è riuscito a fuggire è però considerata una roccaforte dello Stato Islamico della provincia dell'Africa Occidentale, una costola locale dell'ISIS che ha preso il sopravvento nella regione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Motociclista nigeriano va da Londra a Lagos contro la polio

Nigeria, almeno 85 morti e 66 feriti per errore in un raid aereo dell'esercito

Matrimonio di massa in Nigeria: 1.800 coppie dicono "Sì" a spese del governo dello Stato di Kano