EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Israele: arrestati i militanti palestinesi evasi da un carcere di massima sicurezza

Israele: arrestati i militanti palestinesi evasi da un carcere di massima sicurezza
Diritti d'autore Khalil Hamra/Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved.
Diritti d'autore Khalil Hamra/Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Evasi lunedì scorso, sono stati catturati dalle forze di sicurezza israeliane 4 dei 6 palestinesi in fuga. Ancora raid aerei nella Striscia di Gaza

PUBBLICITÀ

Una fuga spettacolare dal carcere di massima sicurezza e poi la caccia all'uomo: la polizia israeliana ha arrestato 4 dei 6 palestinesi evasi lunedì scorso.

In manette, con una benda bianca sugli occhi, anche il noto leader militante, Zakaria Zubeidi, catturato nella città araba di Umm al-Ghanam.

Zubeidi è stato un attivista durante la seconda rivolta palestinese nei primi anni 2000. Aveva ricevuto l'amnistia ed era noto per la sua comparsa sui media con interviste sulla questione palestinese. Era stato nuovamente arrestato nel 2019 con l'accusa di coinvolgimento in nuovi attacchi.

Nella tarda serata di venerdì, in seguito alla notizia della cattura di altri due fuggitivi, un razzo è stato lanciato verso il sud di Israele, ma è stato intercettato dalle difese aeree.

La risposta non si è fatta attendere: nella notte alcune postazioni di Hamas nella Striscia di Gaza sono state bombardate, come riferito dall'esercito israeliano.

Gli obiettivi colpiti si trovavano "vicino a una scuola e a moschee" e "vicino a infrastrutture civili".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: nuove protesta contro il blocco al confine con Israele

Israele sequestra attrezzatura Ap e blocca diretta su Gaza: ha usato la legge anti Al Jazeera

Netanyahu: annuncio del mandato di arresto della Corte penale internazionale "nuovo antisemitismo"