ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Washington, rientra l'allarme bomba a Capitol Hill: un uomo in manette

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Washington, rientra l'allarme bomba a Capitol Hill: un uomo in manette
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo ore di negoziati con le forze di Polizia, si è arreso l'uomo che minacciava di far esplodere il suo furgone nell'area di Capitol Hill, vicono alla Biblioteca del Campidoglio.

Si chiama Floyd Ray Roseberry, ha 50 anni ed è originario di Grover nel North Carolina. Roseberry sisarebbe presentato di fronte all’edificio affermando di avere una bomba nel veicolo.

Dopo l'assedio dei mesi scorsi, il Congresso degli Stati Uniti ha vissuto altri momenti di tensione: la zona è stata evacuata e gli accessi bloccati con dissuasori in cemento. Sul posto è intervenuta anche l'Fbi.

Secondo le ricostruzioni della stampa, sulla base dei video postati su facebook, il responsabile del fallito attacco esplosivo si definisce ''un patriota''.
Secondo altri media, nelle immagini pubblicate sui social, Roseberry invoca Donald Trump: "tornerà al potere dopo la cacciata di Joe Biden", avrebbe detto l'uomo, che ha attaccato anche la speaker della Camera Nancy Pelosi e i democratici.

I video sono stati oscurati da Facebook.