ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Sochi: vacanze sul Mar Nero tra "Covid-Free" e cancellazioni

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews World
euronews_icons_loading
Tutto "Covid-Free" a Sochi. Però il locale è chiuso...
Tutto "Covid-Free" a Sochi. Però il locale è chiuso...   -   Diritti d'autore  Artur Lebedev/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Spiaggia sì, ma non per tutti.

A Sochi, in Russia, debutta la prima spiaggia "Covid-Free".
Accessibile solo a coloro che sono stati vaccinati o che possono presentare l'esito negativo di un recente tampone molecolare.

L'iniziativa è privata, dell'hotel Radisson Lazurnaya, situato nel centro di Sochi, città balneare sul Mar Nero, famosa per aver ospitato le Olimpiadi invernali 2014

"Sono arrivato già vaccinato da San Pietroburgo", dice un turista. "Volevo trovare un posto dove mi sarei sentito al sicuro al 100%".

AP Photo
"Voglio un posto sicuro al 100%".AP Photo

Anche altre località balneari in Russia stanno mettendo limiti ai turistii.

A partire dal 1° luglio, la regione di Krasnodar, di cui fa parte Sochi, richiede ai clienti di hotel e resort il certificato di vaccinazione, un test negativo o un documento che dimostri di essere guariti dal Covid. Chi non possiede uno di questi requisiti, non viene accettato.

AP Photo
Voglia di mare (Nero).AP Photo

Le rigide restrizioni sulla costa russa del Mar Nero hanno già causato un'ondata di cancellazioni di prenotazioni.

Una turista si lamenta: "Il problema non è la spiaggia, in molti non usano la mascherina nei negozi, nelle farmacie, nei luoghi al chiuso. Lì è il vero pericolo, non certo in spiaggia".

AP Photo
"Il pericolo non è certo in spiaggia".AP Photo

Al momento, solo 29 milioni di russi - meno del 20% dei 146 milioni di abitanti - hanno ricevuto almeno una dose del vaccino Sputnik.