ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Cos'è la transizione verde dell'Unione europea?

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Cos'è la transizione verde dell'Unione europea?
Diritti d'autore  INA FASSBENDER/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione ha finalmente presentato le sue proposte Fit for 55 per cercare di raggiungere il suo obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra del 55% entro il 2030.

La pietra angolare di questo piano è far sì che quasi tutti i settori paghino per inquinare.

Il settore dell'energia lo fa già e pagherà gradualmente sempre di più, ma Bruxelles ora vuole applicare lo stesso ai settori dei trasporti e delle costruzioni.

Tutto questo, significa che i cittadini, soprattutto quelli più poveri, sentiranno la stretta maggiore.

Alix Bolle, Politica dell'UE e partenariati strategici nelle città dell'energia: "C'è sicuramente qualcosa da fare riguardo al settantacinque percento dell'energia da combustibili fossili che viene ancora consumata per il riscaldamento o per gli edifici residenziali, ma stiamo vedendo che in effetti la risposta è andare per il prezzo del carbonio. E il problema con il prezzo del carbonio è che avrà un impatto sproporzionato su alcune categorie di persone. Sarà il consumatore a pagare il conto finale. Saranno i consumatori vulnerabili".

Alcuni paesi, come la Francia, stanno già esprimendo le loro preoccupazioni, temendo una ripetizione delle proteste dei Gilets Jaunes che hanno colpito il paese nel 2018 per l'aumento dei prezzi della benzina.

Samuel Furfari, Professore di Politica Energetica, Libera Università di Bruxelles: "Affronteremo nei prossimi mesi molto di più del Gilet Jaunes. La gente si vestirà completamente di giallo quando vedrà qual è il prezzo dell'energia, Immaginate che stiano pensando di introdurre un Tassa sulla CO2 per il riscaldamento delle case? Ci sono molte persone con povertà energetica in Europa che non sono in grado di pagare il riscaldamento della casa e ora vogliono introdurre più tasse".

Ma secondo un esperto, alcune delle proposte della Commissione potrebbero aiutare a ridurre l'impatto che la transizione verde avrà sulle persone.

Thomas Pellerin-Carlin, Direttore del Jacques Delors Energy Center: "Alcune misure proposte dalla Commissione rischiano di aumentare la povertà energetica. Altre misure hanno il potenziale per alleviare la povertà energetica. Questo significa rinnovare gli edifici, aiutare le persone ad acquistare veicoli elettrici".

Questo è il motivo per cui la Commissione vuole creare quello che definisce uno "strumento sociale per l'azione per il clima" per aiutare le persone più colpite.

La maggior parte dei fondi proverrà dal 20% del denaro raccolto dagli inquinatori nei settori dei trasporti e delle costruzioni.

Anche il costo del carburante preoccupa le persone, ma un aumento potrebbe non avvenire immediatamente.

Thomas Pellerin-Carlin, Direttore del Jacques Delors Energy Center: "L'impatto sarà zero da ora in poi fino al 2025... Il grande, massiccio cambiamento sui prezzi del carburante potrebbe verificarsi dopo il 2030, soprattutto se la politica elimina il controllo dei prezzi, il meccanismo di controllo".

Dice anche che la struttura sociale per l'azione per il clima aiuterà le persone a comprare auto elettriche.

E una volta che i cittadini li hanno, sono fondamentalmente fuori dalla povertà energetica a causa del basso costo di ricarica di un veicolo elettrico.

Così Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Europea: "Riconosciamo che già oggi è difficile per alcune persone pagare le bollette dell'energia o della mobilità o avere un'auto e che bisogna che diamo prima di tutto una risposta a questa domanda aperta mettendo prima di tutto in atto il Fondo Sociale per il Clima".

Dice anche che la struttura sociale per l'azione per il clima aiuterà le persone a comprare auto elettriche.

E una volta che saranno alla portata di tutti, molti potrebbero uscire dalla povertâ energetica a causa del basso costo di ricarica di un veicolo elettrico.