Una nuova legge che fa discutere: la ministra anglo-indiana Priti Patel manda i migranti nell'Oceano

Una nuova legge che fa discutere: la ministra anglo-indiana Priti Patel manda i migranti nell'Oceano
Diritti d'autore Euronews
Di Cristiano TassinariEuronews World
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Una legge che fa già discutere: il governo britannico, su iniziativa della ministra dell'Home Affairs, l'anglo-indiana Priti Patel, vuole creare centri di "accoglienza" sull'isola di Ascensione, nel mezzo dell'Oceano Atlantico: "Vogliamo sconfiggere i vili criminali che trafficano in esseri umani"

PUBBLICITÀ

Centri per i migranti clandestini e i richiedenti asilo in pieno Oceano.

Il governo britannico comincia l'iter per una nuova legge sull'immigrazione, che fa già discutere, da presentare a Westminster per l'approvazione: l'idea della ministra degli Interni Priti Patel è di creare centri di accoglienza (ma qualcuno li definisce "di detenzione") sull'isola di Ascensione (Ascension Island), territorio britannico d'oltremar, proprio nel mezzo dell'Oceano Atlantico, a quasi 7.000 chilometri di distanza dalla Gran Bretagna.

Sarebbe un deterrente notevole all'arrivo dei migranti clandestini e, soprattutto, all'attività degli "scafisti".

"Sconfiggere i vili criminali che trafficano in esseri umani"

Euronews
L'Isola di Ascensione, 7.000 km da Londra.Euronews

Priti Patel, 49 anni, ministra dell'Home Affairs, di origine indiana, ha dichiarato che, con la nuova legge, scatteranno denunce penali per i migranti che arrivano consapevolmente nel Regno Unito senza permesso.

L'obiettivo della nuova legge è sconfiggere i "vili criminali" - cosi li ha definiti la ministra - che gestiscono operazioni di traffico di essere umani attraverso la Manica.
Se la nuova legge sarà approvata, il traffico di essere umani sarà punito con la condanna all'ergastolo.

Denominata ''The Nationality and Borders Bill'', la nuova legge contiene - secondo Downing Street - "i cambiamenti più radicali al sistema di asilo da decenni a questa parte", rendendo più difficile, per coloro che entrano illegalmente, rimanere nel Regno Unito.

Rischio emergenza umanitaria

L'opposizione (i Laburisti in particolare) in Parlamento è contraria: e i critici (tanti) di questa la nuova legge la definiscono "sciagurata", perche rischierebbe di respingere migliaia di migranti e richiedenti asilo, creando una situazione di "emergenza umanitaria" proprio ai confini del Regno Unito.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

A rischio i cittadini europei nel Regno Unito

Brexit: corsa contro il tempo degli europei per non essere espulsi dal Regno Unito

Migranti, diffusi i video sui "metodi aggressivi" della polizia francese