EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Alpiniste morte assiderate, per procura Aosta nessun reato

Il corpo recuperato a 1.700 metri di quota
Il corpo recuperato a 1.700 metri di quota
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AOSTA, 06 LUG - La procura di Aosta ha chiuso senza indagati né ipotesi di reato il fascicolo conoscitivo ('modello 45') aperto all'indomani della morte per assideramento di due giovani alpiniste bloccate dal maltempo, sabato scorso, sul Monte Rosa. Dalla relazione del Soccorso alpino della guardia di finanza di Cervinia non sono emerse responsabilità a carico di terze persone e la visita esterna del medico legale non ha evidenziato possibili cause della morte diverse dall'assideramento. Il fascicolo era affidato al pm Manlio D'Ambrosi. I funerali delle vittime, Martina Svilpo, di 29 anni, residente a Crevoladossola (Verbania Cusio Ossola ) e Paola Viscardi (28), di Trontano (Vco), sono previsti mercoledì. Il loro compagno di uscita alpinistica, Valerio Zolla, di 27 anni, di Pettenasco (Novara), se l'è cavata con alcuni congelamenti. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, nessun riferimento di Harris alla candidatura presidenziale, ma un elogio all'eredità "ineguagliabile" lasciata da Biden

Le notizie del giorno | 22 luglio - Serale

Striscia di Gaza: raid israeliano su Khan Younis dopo ordine di evacuazione, decine di morti