ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Robert Lacire, il collezionista di dischi. Possiede 130.000 vinili di tutti i generi

Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Robert Lacire
Robert Lacire   -   Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Quando si dice avere la passione per i vinili. Nel suo appartamento di Rennes, Robert Lacire ci mostra la sua collezione da record. Una vita passata a vendere dischi. La musica per lui è tutto. Tanto da aver accumulato ben 130 mila tra LP (Long playing) e singoli. Ben 21 tonnellate di vinili di ogni genere, dal rock al melodico, passando per le hit di tutto il mondo degli anni ‘60 '70, '80. Pezzi che hanno fatto la storia.

Da Adriano Celentano al reggae. Lacire possiede anche il vinile che tutti vorrebbero. E’ l’album "Catch a Fire" di Bob Marley che si apre come l’accendino zippo. 78 anni portati come una rock star. Forse tutto merito della musica. “Nella mia collezione c’è di tutto. Ho scatoloni pieni di musica russa, bretone, anche musicisti sconosciuti al grande pubblico.”

euronews
Robert Lacireeuronews

Per Robert Lacire quello di collezionare vinili non è stato solo un hobby ma una vera e propria cura per tenere la mente, lo spirito e il corpo sempre giovani. "Sto invecchiando lo so...ma i miei dischi non moriranno come me. Anche se nessuno si sta interessando di questa eredità. Non credo che lascerò nulla alla mia città o alle istituzione. Certo sarebbe la soluzione ideale. Sarebbe un peccato disperdere un patrimonio tale.”

Robert Lacire vorrebbe donare la sua collezione di vinili a un conservatorio o a un Museo ma al momento nessuno si è fatto vivo. Ha scritto a amministrazioni locali e perfino a qualche presidente in passato, come Jacques Chirac. Per ora i suoi vinili restano in garage. Oppure nel caro vecchi giradischi di una volta. Segno che il potere della musica non ha età né confini.