ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Tokyo2020: "Restrizioni e tamponi durante le Olimpiadi", i giapponesi vorrebbero rinviare I Giochi

euronews_icons_loading
La fiaccola olimpica continua il suo viaggio verso Tokyo.
La fiaccola olimpica continua il suo viaggio verso Tokyo.   -   Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

Cosa non si fa per salvare le Olimpiadi di Tokyo2020...

A quaranta giorni dall'inizio, il governo giapponese si appresta a sospendere lo stato definito di 'quasi emergenza' in tre prefetture del paese, in linea con il calo dei casi di Covid-19 e e l'abbassamento del tasso di criticità delle strutture ospedaliere.

Le restrizioni a Gunma, Ishikawa e Kumamoto verranno rimosse a partire da lunedì, mentre si attende la prossima settimana per altre cinque prefetture: Saitama, Chiba, Kanagawa, Gifu e Mie.

Hiro Komae/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Preparativi alla Tokyo Tower, con bandiera del Sol Levante.Hiro Komae/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Restrizioni a Tokyo e tampone per gli spettatori

Ma a Tokyo - dove dal 23 luglio all'8 agosto sono in programma i Giochi Olimpici - lo stato d'emergenza durerà almeno fino al 20 giugno, 33 giorni prima dell'accensione della fiaccola olimpica.

E, secondo i sondaggi più recenti, quattro giapponesi su cinque vogliono che le Olimpiadi vengano ulteriormente rinviate. Anche un noto quotidiano, da fine maggio, sta raccogliendo firme per l'annullamento dei Giochi.

"Chiediamo al primo ministro Suga di esaminare in modo calmo e oggettivo le circostanze e poi annullare i Giochi Olimpici".
Petizione del quotidiano giapponese "Asahi Shimbun"

Interviene Nobuhiko Okabe, responsabile OMS per il Giappone:
"Non vogliamo che la gente si sposti troppo. Questa è la nostra necessità. Mi sembra impossibile che le Olimpiadi possano essere completamente aperte al pubblico, ci saranno restrizioni anche nel periodo dei Giochi".

AP Photo
"Ci saranno restrizioni per gli spettatori anche durante i Giochi".AP Photo

In tv o negli impianti sportivi?

Le Olimpiadi saranno, comunque, aperte solo ai cittadini (anche non giapponesi) residenti in Giappone. Niente cittadini stranieri, a parte le delegazioni sportive.

È possibile, tra l'altro, che un tampone sia obbligatoriamente richiesto ad ogni spettatore che voglia entrare in un impianto sportivo per una competizione del programma olimpico.

"In alternativa, guardate i Giochi alla tv!", ha esclamato Hidemasa Nakamura, Main Operation Chief di Tokyo2020.
Il presidente del Comitato organizzatore di Tokyo2020m Seiko Hashimoto, è stato più possibilista: "Andate pure negli impianti sportivi, ma con le dovute precauzioni".

➡️ La curiosità: da Salsomaggiore a Tokyo per le Olimpiadi (permessi permettendo...)

Vaccinazioni a rilento, ma in ripresa. E la fiamma olimpica va...

Con l'inizio delle Olimpiadi (e delle Paralimpiadi) e l'avvicinarsi delle elezioni politiche in autunno, il governo del premier Yoshihide Suga sta tentando con ogni mezzo di velocizzare la campagna vaccinale, finora molto a rilento. Ma ora in graduale ripresa.

Giovedi è stato raggiunto il traguardo delle 20 milioni di vaccinazioni (su 126 milioni di abitanti), che rappresentano il 12% della popolazione, per la maggior parte residenti con più di 65 anni di età. Tuttavia, le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino non superano il 4% della popolazione.

La fiamma olimpica, intanto, sta continuando il suo viaggio verso Tokyo.
Al fatidico - tanto atteso - 23 luglio manca ormai pochissimo.

Yuichi Yamazaki/2021 Getty Images
Il presidente del Comitato organizzatore di Tokyo2020, Seiko Hashimoto,Yuichi Yamazaki/2021 Getty Images