ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il potere della musica. Il grande jazzista Michel Portal torna con un nuovo lavoro

euronews_icons_loading
Il potere della musica. Il grande jazzista Michel Portal torna con un nuovo lavoro
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

E’ considerato uno dei più grandi jazzisti europei viventi. Il clarinettista Michel Portal, fin dai suoi esordi, ha sempre incantato pubblico e critica con il suo suono fatto di ritmi da tutto il mondo.

Il compositore francese nato nel 1935, è un polistrumentista di eccelso virtuosismo (oltre a sax soprano e vari clarinetti suona con grande trasporto emotivo il bandoneon, strumento simbolo del tango). Sempre in prima linea dalla fine degli anni Sessanta nel mescolare il linguaggio del jazz con elementi della cultura europea. Michel Portal, nella storia del jazz europeo spicca come una delle personalità in assoluto più significative.

Ora torna sulla scena con il nuovo album, dopo un silenzio durato oltre 10 anni. MP85 questo il nome del suo lavoro. Ovvero le iniziali del suo nome e la sua età. Euronews ha avuto l’onore di parlare con lui di musica, passioni, arte e vita, in collegamento streaming da Saint-Germain-des-Prés a Parigi.

Per Portal l'età non è importante, ci ha spiegato. Lui suona da molto tempo. “Avere 85 anni non significa nulla, ci ha raccontato scherzando. Anzi significa che ho voglia di fare ancora musica, anche se ho una bella età ma non mi fermerò. La musica è un motore, mi fa sentire vivo, sono vivo quando suono. E’ qualcosa che è intrinseco nella mia natura.”

“Avere 85 anni non significa nulla. Anzi significa che ho voglia di fare ancora musica e non mi fermerò. La musica è qualcosa che mi fa sentire vivo, sono vivo quando suono.”
Michel Portal
Musicista

Musica oltre la pandemia

Intanto Michel Portal torna di nuovo in concerto. All’inizio di giugno l’artista sarà al Festival Jazz di Saint-Germain-des-Prés. Per il Covid la manifestazione si terrà on line su una piattaforma streaming appositamente progettata per la kermesse. Per assistere alle esibizioni basta comprare i biglietti come per concerto in presenza.

Nonostante per il settore musicale e dello spettacolo in generale è stato un anno pesantissimo, la pandemia non ha spento l’entusiasmo di Portal. "Nella nostra carriera abbiamo suonato in circostanze inaudite direi, abbiamo suonato di fronte a due persone, cosa che è successa a me quando avevo 20 o 25 anni. Ti abitui agli eventi più strani. Suoni anche se c'è solo una persona, non importa! Noi vogliamo solo fare musica e divertirci e far divertire.”

Il Festival di Saint-Germain-des-Prés si è aperto con Vincent Peirani, un maestro della fisarmonica, insieme alla sua orchestra. Tutte le esibizioni sono accessibili sulla piattaforma dell’evento. Con tanto di filmati registrati. E pagando un piccolo supplemento è possibile anche chattare in diretta con i musicisti presenti alla kermesse.