ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Porto: l'Unione s'impegna per le politiche sociali ma i lavoratori protestano

euronews_icons_loading
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from Euronews video
Dimensioni di testo Aa Aa

Nel giorno in cui i capi di Stato e di Governo dell'Unione europea si sono impegnati ad attuare le politiche sociali, a Porto migliaia di lavoratori lusitani, provenienti da tutto il Paese, hanno protestato per le strade della città.

"Sono venuta per diversi motivi - dice Carmen, dipendente statale - per protestare contro tutte le politiche della comunità europea e le disuguaglianze sociali: le conclusioni del vertice? Onestamente, non l'ho seguito".

"Sembra che ci sia una mano piena di nulla, perché per quanto riguarda ciò che conta davvero nel mercato del lavoro non c'è un grande risultato nella lotta contro quella che è stata un'offensiva verso i lavoratori portoghesi, la precarietà, i bassi salari e l'orario di lavoro non regolamentato".

Luis Vieira/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoLuis Vieira/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

La protesta è stata organizzata dalla Confederazione generale dei lavoratori portoghesi (CGTP), la più grande federazione sindacale del Paese, per rivendicare migliori condizioni di lavoro.

Anche gli infermieri si lamentano da tempo del modo in cui sono costretti a lavorare.

"Siamo insieme ai lavoratori pubblici e privati - dice un sindacalista - rivendicando migliori condizioni di lavoro, diritti sociali e principalmente l'intervento del Governo: questi diritti debbono essere rispettati, è giusto avere il diritto di conciliare la vita professionale con quella familiare".