EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Cassazione, è razzismo sparare a caso a chi ha pelle nera

Motivazioni condanna aggravata odio razziale per raid Macerata
Motivazioni condanna aggravata odio razziale per raid Macerata
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Aggirarsi per le strade di una città "per sparare ad ogni persona di pelle nera" incontrata nel "tragitto" e "senza alcuna ragione di scelta che non sia, appunto il colore della pelle" è un comportamento dalla "obiettiva connotazione di odio razziale". Lo sottolinea la Cassazione nelle motivazioni di condanna a 12 anni di carcere per Luca Traini, il 31enne di "ideologie nazifasciste", accusato della strage di Macerata aggravata dall'odio razziale per aver sparato "a casaccio" ferendo sei migranti la mattina del 3 febbraio 2018 mentre a bordo della sua auto percorreva varie vie della città marchigiana precipitandola nel panico. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Al via gli Europei 2024, si comincia con i padroni di casa della Germania

Analisi: le navi russe schierate a Cuba sono una "dimostrazione di forza" di Putin

Arabia Saudita: tutto pieno alla Mecca, come è cresciuto l'indotto economico intorno all'Hajj