ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Camorra: rimosse ceneri baby boss Napoli da altare Madonna

Urna riconsegnata ai familiari del giovane ucciso nel 2015
Urna riconsegnata ai familiari del giovane ucciso nel 2015
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – NAPOLI, 28 APR – Sacro e profano: è stata rimossa e
consegnata alla famiglia l’urna funeraria con le ceneri del baby
boss Emanuele Sibillo, sistemata all’interno di un altare
dedicato alla Madonna atto realizzare al civico 26 di via
Santissimi Filippo e Giacomo, nel cuore di Napoli, dove
risiedono i Sibillo.
I carabinieri, contestualmente al blitz coordinato dalla Dda che
ha portato all’arresto di 21 presunti appartenenti al gruppo
camorristico dei Decumani, hanno anche fatto rimuovere
dall’altare i simboli dedicati al baby boss, ucciso nel 2015
all’età di 19 anni, in un agguato scattato a ridosso di Castel
Capuano, in un vicolo soprannominato “vicolo della morte”,
roccaforte della famiglia Buonerba rivale dei Sibillo. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.