Boris Johnson: Commissione annuncia indagine sulla ristrutturazione della casa "ministeriale"

AP Photo
AP Photo Diritti d'autore Rui Vieira/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'accusa è quella di aver finanziato gli ingenti lavori dell'appartamento occupato dal premier al n.10 di Downing Street attraverso donazioni private

PUBBLICITÀ

Boris Johnson colpisce ancora: la Commissione elettorale britannica ha annunciato l'apertura di un'indagine sulla ristrutturazione dell'appartamento occupato dal premier al n.10 di Downing Street, dopo l'accusa di aver finanziato i lavori attraverso donazioni private.

L'organismo afferma che ci sono "motivi ragionevoli"' per sospettare che sia stato commesso un reato in relazione al modo in cui il lavoro (pari a quasi 100mila sterline, di cui solo un terzo pagato dallo Stato), è stato saldato.

"Signor Presidente, credo di aver risposto a questa domanda più volte - dice Johnson - e la risposta è che ho coperto io i costi, ho soddisfatto pienamente i requisiti da soddisfare".

Rui Vieira/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
AP PhotoRui Vieira/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

"Risponda alla domanda - ribatte Keir Starmer, leader dell'opposizione - questo è ciò che il pubblico urla alla tv nei confronti del primo ministro: lui non ha risposto e lo sa, non risponde mai a quella domanda".

Anche un portavoce del Governo, intanto, puntualizza che i costi di ristrutturazione dell'appartamento siano stati sostenuti da Johnson, senza specificare se avesse o meno ricevuto un prestito.

A ciò si aggiungono le recenti accuse di aver pronunciato, lo scorso autunno, frasi scioccanti per opporsi a un nuovo blocco totale: "Lascia che i corpi si accumulino a migliaia", avrebbe detto il premier.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Boris Johnson: "Regno Unito un modello contro il razzismo". Gli attivisti: "menzogne"

Irlanda del Nord: Londra approva l'intesa sulla fine dello stallo politico

Re Carlo III: è la prima volta in 70 anni che un monarca apre i lavori parlamentari