ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Coprifuoco in Germania, riaperture in Grecia

euronews_icons_loading
Coprifuoco in Germania, riaperture in Grecia
Diritti d'autore  Nadine Weigel/(c) Copyright 2021, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten
Dimensioni di testo Aa Aa

Da ieri sera in Germania vige il coprifuoco, dopo la legge approvata dal parlamento che impone restrizioni uniformi nelle zone in cui il coronavirus si sta diffondendo troppo rapidamente. La nuova normativa mette fine al mosaico di legislazioni regionali che finora avevano caratterizzato la risposta tedesca alla pandemia. La cancelliera Angela Merkel ha esortato i tedeschi ad accettare le restrizioni a livello nazionale definendole "urgenti e necessarie''.

Protesta contro le limitazioni tuttora vigenti a Londra, dove una folla ha manifestato contestando l'uso obbligatorio delle mascherine e la possibile introduzione di una sorta di passaporto vaccinale. Dal mese scorso la Gran Bretagna ha iniziato ad alleggerire le restrizioni dopo una massiccia campagna di vaccini. Ora i pub possono servire all'aperto e i commerci non essensziali sono di nuovo aperti.

Proteste anche in Svizzera, con quattromila manifestanti radunati a Rappelswil, i quali nonostante i divieti hanno potuto comunque mobilitarsi, dato che la polizia ha deciso di non intervenire.

Verso la riapertura graduale in Italia, dove per la prima volta dall'estate scorsa i ristoranti possono di nuovo allestire dei tavoli, ma solo all'aperto. Dopo i lunghi mesi di blocco forzato una boccata d'ossigeno per molti operatori del settore, nei mesi scorsi più volte scesi in piazza a protestare.Davide Vespa, cameriere: "Ci auguriamo che sia una bella riapertura, e speriamo di poter tornare a lavorare al più presto, anche all'interno. Confidiamo nelle istituzioni perché ci proteggano e ci permettano di riaprire tutto al più presto. È un primo passo verso il ritorno a una vita normale, e pensiamo che questo significhi respirare un po' più di aria fresca!"

In Grecia, dopo che il comitato di esperti ha suggerito al governo una graduale ripartenzua ieri hanno riaperto i negozi e i centri commerciali, dopo che in alcune zone per settimane hanno potuto operare solo quelli virtuali. Riprendono le attività anche parrucchieri e centri estetici.