ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Francia: poliziotta uccisa a coltellate. L'assalitore avrebbe gridato "Allah Akbar"

Di Euronews
euronews_icons_loading
La polizia sul posto a Rambouillet, Francia
La polizia sul posto a Rambouillet, Francia   -   Diritti d'autore  Bertrand GUAY / AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Un uomo ha ucciso una poliziotta a colpi di coltello, questo venerdì pomeriggio a Rambouillet, non lontano da Parigi. L'assalitore, che secondo alcuni testimoni avrebbe gridato "Allah Akbar" durante l'aggressione, è stato ferito dai colleghi dell'agente uccisa e sarebbe morto poco dopo.

La donna, 49 anni, è stata pugnalata più volte alla gola, mentre stava rientrando in commissariato dopo la pausa pranzo.

Secondo i media francesi l'aggressore era un 37enne tunisino, arrivato in Francia nel 2009 e regolarizzato 10 anni dopo. Era incensurato e non schedato tra le persone a rischio radicalizzazione.

Il ministro degli Interni, Gérald Darminin, ha detto che l'uomo si era già recato sul luogo in ricognizione.

"Siamo venuti con il ministro degli Interni, per dare il nostro pieno sostegno agli agenti di polizia e ai funzionari della stazione di polizia di Rambouillet che sono stati duramente colpiti da questi eventi", dice il premier Jean Castex. "Vorrei dire a tutti i francesi, uomini e donne, come la nostra determinazione a combattere il terrorismo in tutte le sue forme sia più che mai intatta".

L'indagine è stata affidata all'anti terrorismo francese.