ULTIM'ORA
euronews_icons_loading
Ayahualtempa: la città messicana intrappolata tra l'abbandono e il narcotraffico

Ayahualtempa è una comunità del sud del Messico, che vive tra l'incuria dello Stato e le molestie dei narcotrafficanti.

Una trentina di bambini tra i 6 e i 12 anni impugnano fucili di legno o bastoni, che simulano le armi, dopo un addestramento in posizioni di combattimento in un centro sportivo. Per anni Ayahualtempa, dove vivono circa 1.000 persone, è stata presa di mira da una banda conosciuta come "Los Ardillos". È situata infatti in una zona chiave per la produzione e il traffico di gomma d'oppio, la materia prima dell'eroina.

I residenti chiedono protezione per fermare gli omicidi, i rapimenti e le sparizioni, attribuiti a questo gruppo che, secondo loro, sta cercando di estendere le sue attività a questa comunità dedita alla coltivazione di fagioli e mais. Ma lo Stato non risponde.