ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Al via il 21 giugno il certificato verde digitale per viaggiare nell'Ue

Access to the comments Commenti
Di Susan Dabbous
euronews_icons_loading
Al via il 21 giugno il certificato verde digitale per viaggiare nell'Ue
Diritti d'autore  Francois Mori/Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Esiste una data per l'entrata in vigore del certificato verde digitale che permetterà di viaggiare liberamente all'interno dell'Unione europea. La data è il 21 giugno, ma la Commissione europea prevede almeno un piccolo periodo di prova per collaudare il sistema, che verrà quindi avviato a inizi di giugno. Il Commissario europeo per la giustizia,Didier Reynders, ha ricordato che lo scopo è far ripartire economia e turismo. Ma l'iniziativa solleva molti dubbi sul rischio di discriminazione.

"In realità - fa notare l'eurodeputata olandese dei Verdi, Tieneke Stirk - se il sistema viene adottato anche all'interno degli Stati membri, per accedere a luoghi pubblici come ristoranti o altri servizi, il rischio di discriminazione non sussiste. Vogliamo avere un sistema unico che funzioni sia a livello nazionale che europeo, vogliamo - ha aggiunto - che con lo stesso certificato si possa andare ovunque, senza doverne scaricarne uno nuovo ogni volta che si viaggia in un altro paese”.

Il certificato, sarà disponibile sia in formato cartaceo che digitale. Non è da considerarsi come un passaporto vaccinale e non è neanche obbligatorio: perché le persone possono sempre optare per la quarantena obbligatoria o fiduciaria in base alle regole.

Secondo il Commissario per la giustizia, Didier Reynders, bisogna essere ottimisti e pensare che i vaccini saranno molto più diffusi entro l'estate. "Il certificato verde digitale inoltre - ha ricordato Reynders - non riporta solo l'avvenuta vaccinazione, ma anche la guarigione dal Covid o la negatività al vurus”.

Secondo l'Europarlamento i test per il Covid che permeteranno di viaggiare dovrebbero avere prezzi molto più bassi o divenire gratuiti in tutta l'Unione europea.