ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'eroe russo Yuri Gagarin: 60 anni fa la sua missione spaziale

euronews_icons_loading
L'eroe russo Yuri Gagarin: 60 anni fa la sua missione spaziale
Diritti d'autore  Alexander Zemlianichenko/2011 AP
Di Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Sessant'anni fa, il cosmonauta Yuri Gagarin segnava una pietra miliare nella corsa allo spazio, assicurando il primato di Mosca rispetto a Washington e segnando un nuovo capitolo nella storia dell'esplorazione spaziale.

Decenni dopo, il suo viaggio divenuto racconto epico ha ispirato artisti come l'italiano Jorit Agoch, autore di un murale sulla facciata di un edificio residenziale nella periferia di Mosca.
Sta in piedi, su un piedistallo di 42,5 metri sopra il traffico che scorre sul viale Leninsky della capitale russa, una statua dedicata all'eroe spaziale mentre il mosaico "Il Cosmonauta", realizzato nel 1969 dall'artista sovietico Yuri Korolev, campeggia sulla facciata di un altro palazzo.

Nella sua città natale Klushino / Smolensk Oblast, la casa della famiglia Gagarin è stata ricostruita e trasformata in un museo. Anche qui la gente ricorda Yuri Gagarin con affetto: usava la sua popolarità per aiutare la sua gente, dicono.

Dice Tamara Filatova, nipote di Yuri Gagarin e responsabile dei musei commemorativi di Gagarin nella regione di Smolensk: "Amava molto le persone. Cercava di aiutare tutti quando era in grado di farlo. Capiva perfettamente quanto fosse importante perché in effetti, dopo il volo, era molto rispettato. Capiva di poter arrivare a qualsiasi ministero, a qualsiasi ministro, con qualsiasi richiesta".

Dal biografo di Yuri Gagarin, Anton Pervushin, un altro motivo di orgoglio, legato al successo della missione della Vostok 1: "In effetti, l'esplorazione di Yuri Gagarin è il nostro orgoglio. Inoltre, grazie al suo volo e alle nostre prerogative, la lingua russa è la lingua della comunicazione spaziale. Vi assicuro che se Gagarin non fosse stato il primo ad andare nello spazio, l'inglese sarebbe l'unica lingua di comunicazione spaziale".

Come molti eroi russi, Gagarin è una figura tragica. La sua morte durante un volo di addestramento nel 1968 all'età di 34 anni rimane un mistero: le autorità non hanno mai reso pubblico il rapporto completo dell'indagine sulle cause dell'incidente.