ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il turismo "certificato" dell'estate 2021

euronews_icons_loading
Il turismo "certificato" dell'estate 2021
Diritti d'autore  Luca Bruno/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Causa restrizioni da Covid-19 Roma, come le altre città d'arte italiane, è ancora senza turisti, eppure bisogna prepararsi alla stagione estiva con tutte le misure del caso e quindi anche col controllo di chi giunge in Italia; lo ha detto a chiare note il Presidente del Consiglio Mario Draghi facendo non proprio allusione ad imminenti riaperture ma mettendo i puntini su quelle che devono essere le misure per riaprire, cioè certificato vaccinale e tamponi.

"Non abbiamo ancora turisti stranieri e questo colpisce particolarmente le città d'arte. Dovremmo fare come hanno fatto altri paesi, cioè dovremmo annunciare che siamo pronti ad accogliere tutti i turisti con un passaporto per le vaccinazioni - ha detto Draghi - Lo avranno i turisti americani, ma anche i turisti provenienti dal resto dell'Unione Europea. Dobbiamo procedere in fretta, è nel nostro interesse avere un passaporto per le vaccinazioni ".

Non serve quindi tanto sbraitare per illudersi che domani si possa riaprire il mondo, bisogna piuttosto saggiamente e cautamente prepararsi al momento in cui, col calo dei casi e l'aumento dei vaccinati, il paese potrà tornare ad una relativa normalità e accogliendo i turisti col certificato consentire all'economia di poter risalire la china. Le belle speranze sono tutte nelle tante prenotazioni che comunque ci sono state in molte località turistiche italiane.

I desiderata della European Travel Commission

Intanto la European Travel Commission chiarisce che mentre gli Stati membri dell'UE stanno finalizzando i loro piani nazionali di #recupero, si invoca un turismo europeo che rappresenti una strada ad un futuro sostenibile. Ecco la priorità strategica per il turismo Made in Europe: largo al turismo sostenibile e quindi al futuro.

Il buon umore di Londra

Dall'alto delle loro decine di milioni di vaccinati i britannici vedono più in rosa dei loro vicini di casa. Per il segretario di Stato ai trasporti Grant Shapps si può iniziare a pensare di prenotare di nuovo le vacanze all'estero quest'estate ma ha detto anche che il costo dei test Covid-19 deve essere ridotto, questo mentre almeno per l'Inghilterra verrà messo in campo un sistema a semaforo (dal verde all'ambra) per privilegiare i paesi a più basso rischio d'infezione.