ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Israele, rinvenuti in una grotta manoscritti risalenti a duemila anni fa

euronews_icons_loading
Israele, rinvenuti in una grotta manoscritti risalenti a duemila anni fa
Diritti d'autore  Sebastian Scheiner/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Innumerevoli frammenti di rotoli biblici risalenti a duemila anni fa sono stati rinvenuti in una grotta nel deserto della Giudea.

A renderlo noto è l'Autorità israeliana per le antichità, secondo la quale i manoscritti sono i primi ad essere ritrovati negli ultimi 60 anni.

L'importante scoperta è la prima dai tempi del ritrovamento dei Rotoli del Mar Morto.

Heidi Levine/Heidi Levine
AP PhotoHeidi Levine/Heidi Levine

"In questo caso specifico - dice Joe Uziel, responsabile di Israel Antiquities Authority - notiamo che non è esattamente quanto leggiamo oggi nel testo ebraico: ci sono lievi cambiamenti, ma è anche un po' diverso da altre traduzioni di questi libri, provenienti da altri luoghi.

Ciò è sintomatico dello sviluppo di quello che chiamiamo la canonizzazione del testo biblico".

Gli archeologi israeliani ritengono che i frammenti di pergamena siano stati nascosti durante una rivolta ebraica contro Roma nella cosiddetta "grotta dell'orrore", in cui furono rinvenuti 40 scheletri umani durante gli scavi negli anni '60.