EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Gli sportivi greci chiedono di tornare a giocare

Due calciatori manifestano ad Atene
Due calciatori manifestano ad Atene Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Redazione greca di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I non professionisti, ormai fermi da quasi un anno causa pandemia, protestano contro lo Stato, perché riaprano palazzetti dello sport e stadi

PUBBLICITÀ

Decine di atleti, allenatori e genitori hanno partecipato a una manifestazione pacifica organizzata nel centro di Atene, a piazza Syntagma, per chiedere allo stato greco di dar loro il diritto di tornare negli stadi. Molti di loro affrontano seri problemi economici, dopo tanti mesi di inattività e chiedono quindi anche il sostegno del governo.

"In questo momento, con questa situazione, lo sport sta morendo", spiega Dimitris Staikos, calciatore. "Non è possibile che si giochi solo la prima divisione, e le altre tutte ferme. Il pallone dei professionisti non ha il coronavirus e questo sì?".

"Sono qui oggi perché tutti gli atleti, dopo un anno di chiusura a causa delle misure restrittive, chiedono la riapertura dei palazzetti sportivi o degli stadi", dice ai nostri microfoni Myrto Symeonidou, pallavolista.

Questi atleti credono che il trattamento privilegiato per l'élite sportiva sia totalmente ingiusto e chiedono di poter tornare a giocare anche loro, pur sempre nel rispetto delle misure sanitarie.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sport anti Covid: tre esempi per ripensare l'attività fisica durante la crisi sanitaria

Elezioni europee: in Grecia per la prima volta il voto per corrispondenza

Grecia, la Corte di Atene rivede assoluzioni per l'incendio di Mati: nuovo processo per 20 imputati