ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Giuseppe Conte ha consegnato le dimissioni nelle mani del presidente Mattarella

euronews_icons_loading
Giuseppe Conte ha consegnato le dimissioni nelle mani del presidente Mattarella
Diritti d'autore  Roberto Monaldo/LaPresse
Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente del Consiglio ha lasciato il Palazzo del Quirinale, dove ha consegnato le sue dimissioni nelle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L'ormai ex premier Conte è rimasto circa mezz'ora con il capo dello stato.

Una notizia già comunicata nel corso del Consiglio dei Ministri, quando Conte avrebbe comunicato ai ministri la volontà di rassegnare le sue dimissioni. Subito dopo, la visita al Colle.

L'annuncio, arrivato ieri sera di fatto apre una crisi al buio, visto che Conte non avrebbe alcuna garanzia sulla possibilità di un terzo mandato.

Non ha dato frutti l'operazione di reclutamento, tentata fino all'ultimo in Senato, dei cosiddetti responsabili, che si sono sfilati uno dopo l'altro: il governo non dispone dei voti necessari e avrebbe rischiato di andare sotto già mercoledì in occasione della relazione sulla giustizia del guardasigilli Bonafede.

L'unica certezza al momento è l'avvio delle consultazioni al Quirinale che, nelle intenzioni di Mattarella, saranno molto veloci. In ogni caso difficilmente potranno cominciare prima di mercoledì pomeriggio. Sulla strada ci sono infatti motivi tecnici per la preparazione dei locali con le indispensabili sanificazioni.

Mercoledì mattina inoltre il presidente Sergio Mattarella ha in programma la cerimonia per le celebrazioni della Giornata della Memoria.