ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'arrivederci di Donald Trump

Di Euronews
euronews_icons_loading
 L'arrivederci di Donald Trump
Diritti d'autore  Alex Brandon/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Il sipario si chiude. Donald Trump ha postato su Twitter un video di saluto al popolo americano, usando un account della Casa Bianca. Quello personale è stato bloccato dopo l'assalto al Campidoglio dei suoi sostenitori il 6 gennaio scorso.

Trump ha augurato buona fortuna al suo successore Joe Biden, ma non ne ha mai pronunciato il nome.

"Sono davanti a voi sinceramente orgoglioso per ciò che abbiamo raggiunto insieme. Abbiamo fatto quello per cui eravamo venuti qui, e molto altro ancora. Questa settimana, inauguriamo una nuova amministrazione e preghiamo per il suo successo nel mantenere l'America sicura e prospera. Porgiamo i nostri migliori auguri. Che la fortuna sia con loro, una parola molto importante".

"Ho combattuto per voi, ho combattuto per le vostre famiglie, ho combattuto per il nostro Paese. Soprattutto ho combattuto per l'America e tutto ciò che è, ovvero sicura, forte, orgogliosa e libera. Ora, mentre mi preparo a passare il testimone ad una nuova amministrazione, voglio che sappiate che il movimento che abbiamo creato è solo all'inizio ".

Prima di lasciare il suo incarico il Presidente uscente ha concesso la grazia a 73 persone. Fra queste c'è Steve Bannon, suo consigliere nella vittoriosa campagna elettorale che lo portò nello Studio ovale. L'uomo era accusato di aver usato per scopi personali oltre un milione di dollari, versati da donatori pro-Trump per sostenere la costruzione del muro al confine con il Messico.

In Senato anche Mitch McConnell, leader dei repubblicani, si è allontanato dal tycoon, e lo ha attaccato in aula accusandolo di aver nutrito la folla con bugie e impedito al Congresso di fare il proprio dovere.

Non è dunque escluso che possa arrivare un suo voto favorevole all'impeachment, non ancora calendarizzato al Senato e approvato dalla Camera dei rappresentanti una settimana fa.

Trump, volato in Florida, non parteciperà alla cerimonia di giuramento di Joe Biden e Kamala Harris. Uno sgarbo istituzionale che non accadeva dal 1869, con l'uscita di scena di Andrew Johnson.